SBK | Motul Dutch Round, Gara2: secondo posto per Jonathan Rea

Per il Campione in carica la corsa è stata compromessa dalla partenza in nona posizione

SBK | Motul Dutch Round, Gara2: secondo posto per Jonathan ReaSBK | Motul Dutch Round, Gara2: secondo posto per Jonathan Rea

Jonathan Rea ha concluso il Motul Dutch Round con una vittoria e un secondo posto grazie a cui si è confermato leader in classifica generale con 159 punti, con 30 lunghezze di vantaggio su Chaz Davies.

Gara2 però non è stata facile per il Campione in carica: partito dalla terza fila della griglia dopo la vittoria della prima manche sul tracciato di Assen, ha guadagnato il secondo posto al sesto passaggio consumando però molto le gomme, rendendo quindi difficile colmare il gap di 3,5 su Tom Sykes.

La vera battaglia di conseguenza è stata con il pilota Yamaha Michael Van der Mark che puntava a bissare il secondo posto della prima gara.

“Il mio piazzamento di partenza non mi ha aiutato, ho consumato molto le gomme nel tentativo di risalire dalla nona posizione” – ha commentato Jonathan Rea – “Oltretutto, ho anche incontrato alcuni problemi con le vibrazioni e la moto era un po’instabile. Nonostante questo ho cercato di gestire al meglio la gara, accettando che non fosse la mia giornata migliore. Tom era più forte ma le mie prestazioni sono state compromesse dal piazzamento in griglia. Anche con la pista libera davanti a me, il gap con Tom Sykes rimaneva costante”, ha detto il pilota Kawasaki. “Non si può far partire dalla pole un come Tom Sykes con il passo che aveva ieri”, aggiunge Rea. Sykes, infatti, essendosi piazzato quarto in gara1, è partito dalla prima casella in griglia in gara2. Mi complimento con lui e con il team per l’ottimo lavoro che hanno fatto, ma sono molto contento anche dei miei risultati: ho un vantaggio di trenta punti in classifica e il mio feeling con la moto aumenta ogni settimana”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati