MotoGP | Gp Stati Uniti: Lin Jarvis, “Non andremo a pesca di tecnici per migliorare l’elettronica”

"Sono contento che Vinales abbia ritrovato il feeling con la M1" ha aggiunto il Managing Director

MotoGP | Gp Stati Uniti: Lin Jarvis, “Non andremo a pesca di tecnici per migliorare l’elettronica”MotoGP | Gp Stati Uniti: Lin Jarvis, “Non andremo a pesca di tecnici per migliorare l’elettronica”

MotoGP Gp Stati Uniti Yamaha Gara – La Yamaha ha chiuso il Gran Premio della Americhe con il secondo posto di Maverick Vinales e il quarto di Valentino Rossi. Un buon risultato, che permette alla casa di Iwata di guardare alle prossime gare con più serenità.

I problemi però, ancora ci sono. In particolare dal punto di vista dell’elettronica la M1 paga ancora qualcosa rispetto alla Honda, ed è necessario continuare a lavorare.

Dal punto di vista della potenza pura, il distacco dalla concorrenza si è ridotto. Non solo grazie al nuovo motore introdotto in Qatar, ma anche ai piccoli progressi fatti sull’elettronica che riesce a gestire meglio la moto in accelerazione.

Prima del Gran Premio delle Americhe si era parlato di un interessamento da parte della casa dei tre diapason verso alcuni tecnici di Ducati e Magneti Marelli, innesti che sarebbero stati utili proprio per continuare lo sviluppo dell’elettronica. A tal proposito Lin Jarvis, Managing Director Yamaha, ai microfoni di Sky ha smentito l’intenzione di una campagna acquisti, ma allo stesso tempo ammettendo le difficoltà in quell’area.

Queste le parole di Lin Jarvis: “E’ difficile competere con Marquez a Austin, lui ha vinto le ultime sei gare e fatto 6 pole su questo tracciato. Noi abbiamo fatto un buon lavoro. Sono contento che Maverick abbia travato un buon feeling con la moto. Gli è mancato un po’ di grip sulla la gomma all’anteriore nel finale di gara ma questa è una cosa che succede ad ogni pilota qui. Noi stiamo lavorando sull’elettronica, abbiamo fatto un paio di cambiamenti che hanno aiutato un po’. Ma siamo ancora in ritardo rispetto ai concorrenti. Abbiamo l’esperienza, ma dobbiamo lavorare. Non andremo a pesca di tecnici per migliorare l’elettronica. Sappiamo quello che dobbiamo fare e stiamo lavorando.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati