MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Rossi, “Ero convinto di poter lottare per il podio”

Il centauro pesarese della Yamaha ha tagliato il traguardo di Austin in quarta posizione

MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Rossi, “Ero convinto di poter lottare per il podio”MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Rossi, “Ero convinto di poter lottare per il podio”

MotoGP Gp Stati Uniti Movitar Yamaha Gara – Valentino Rossi non è andato oltre il quarto posto nel Gran Premio delle Americhe, terza tappa del Motomondiale 2018, disputato sul tracciato di Austin, Texas.

Il centauro della Yamaha non è mai stato in lizza per il podio, mentre la vittoria è stata un assolo di Marc Marquez, che ha tagliato il traguardo davanti a Maverick Vinales e Andrea Iannone. La gara di Rossi è vissuta su un iniziale duello con Johann Zarco e Cal Crutchlow. Ecco le parole del pilota pesarese della Yamaha.

“La gara non è stata poi così male, ma è stata peggio del previsto. Pensavo di poter avere un buon ritmo perché venerdì in FP2 e sabato giravo in 2:05 ed ero convinto di poter lottare per il podio con questa velocità. Quello era il mio obiettivo, ma sfortunatamente ho sofferto delle temperature più alte, specialmente con la gomma anteriore dura – ha detto Valentino Rossi – In prova non c’erano problemi, ma in gara ero molto vicino al limite, soprattutto nelle curve veloci. Il venerdì e il sabato è stato molto più fresco, quindi ho dovuto rallentare e comunque cercare di stare vicino a Iannone. Purtroppo è stato più forte di me.”

“La Yamaha 2018 mi ricorda la M1 a cui ero abituato – ha continuato il #46 – Ho più fiducia nella gomma anteriore; posso girare più veloce, mi sento meglio nelle curve veloci. Penso che diventeremo ancora più competitivi. Ora sarà importante scoprire quale velocità avremo in Europa. Nel 2017 abbiamo avuto molti problemi nelle gare europee.”

Team Yamaha

“Per la Yamaha, non è stato un brutto fine settimana, anche se non sono riuscito a classificarmi tra i primi 3. Ecco perché non sono completamente felice, ma abbiamo messo due Yamaha nelle prime quattro posizioni. Questo è positivo e dimostra che siamo abbastanza competitivi.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in In evidenza

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati