MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Dovizioso, “Sono abbastanza bravo a gestire il problema del contratto, ma siamo umani”

DesmoDovi lascia gli Stati Uniti da leader del mondiale

MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Dovizioso, “Sono abbastanza bravo a gestire il problema del contratto, ma siamo umani”MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Dovizioso, “Sono abbastanza bravo a gestire il problema del contratto, ma siamo umani”

MotoGP GP Stati Uniti Ducati Team GaraAndrea Dovizioso è il leader della classifica iridata della MotoGP, questo dopo tre gare, Qatar, Argentina e America. Il centauro della Ducati nonostante due gare opache come quelle di Termas de Rio Hondo e di Austin, ha approfittato dello zero di Rossi e Marquez in Argentina e di quello di Cal Crutchlow ad Austin.

“DesmoDovi” non è soddisfatto, soprattutto dei distacchi avuti nelle ultime due gare e non è mancata una velata polemica con la Ducati, rea di non avergli ancora rinnovato il contratto. La parola al capoclassifica della MotoGP intervistato da Sky Sport.

“Non è male tornare in Europa primi in campionato, anche se speravo di essere più competitivo qui e in Argentina, invece abbiamo fatica. Rispetto all’anno scorso siamo andati uguali ed eravamo molto lontani in classifica. Abbiamo fatto un ottimo lavoro in gestione, ma non basta per vincere il campionato. Non possiamo permetterci di fare sesto o ottavo in gara. Abbiamo fatto le scelte giuste di set up, carena e gomme. Abbiamo fatto il massimo.”

Gara con Rossi come obiettivo.

“Avevo Valentino (Rossi, ndr) davanti, avrei dovuto passare Zarco prima, ma ero al limite e l’anteriore si chiudeva. Io non avevo dubbi che ci mancava qualcosa già dai test, ma fino a che non vai in pista non lo sai mai al 100%. Non mi aspettavo però un situazione diversa.”

Concorrenza Honda, Yamaha e Suzuki.

“Le Honda hanno fatto un salto in avanti, le Yamaha e le Suzuki stanno migliorando. Il pilota non deve dire quale parte della moto vorrebbe. Il pilota deve dire quello di cui ha bisogno e sono da 5 anni che lo dico. Abbiamo i nostri punti forti in accelerazione, mentre paghiamo ancora a centro curva. E’ difficile trovare la soluzione. E’ stato fatto un passo avanti ma non è sufficiente. Qui abbiamo lavorato tanto per un quinto posto. Il distacco è importante, dobbiamo essere più veloci perchè paghiamo troppo e lo dimostrano le altre Ducati.”

Capitolo contratto, un rinnovo che tarda ad arrivare.

“Sono abbastanza bravo a gestire il problema del contratto, ma siamo umani e siamo sempre condizionati da quello che succede attorno. Sarebbe stato meglio se si fosse risolto prima, stiamo continuando a parlare quindi vedremo. Le prossime due gare saranno difficili, Jorge l’anno scorso ha fatto il podio a Jerez, mentre io sono arrivato quinto. Quest’anno c’è l’asfalto diverso quindi vedremo. Lo dicevo a inizio campionato che le prime 4 gare sarebbero state importanti. Argentina e Austin sono andate come previsto. Anche gli avversari sono migliorati ma hanno anche loro alti e bassi. Le prossime gare serviranno a confermare i nostri lati positivi e negativi. Ma pensiamo positivo siamo primi in campionato e dobbiamo continuare a lavorare come fatto qui a Austin.”

Foto: Alex Farinelli

MotoGP | Gp Stati Uniti Gara: Dovizioso, “Sono abbastanza bravo a gestire il problema del contratto, ma siamo umani”
5 (100%) 3 vote[s]
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    ligera

    23 aprile 2018 at 19:35

    Sino a qui è andata discretamente bene, mi aspettavo qualcosa in più, ma da come si stavano mettendo le cose, c’era il concreto rischio che la situazione fosse peggiore. E’ stato un grande, ha tratto il meglio dalle situazioni sfavorevoli incontrate. Ora si torna in Europa, spero tanto si riesca a trovare quella competitività che ora sembra essere stata smarrita. Dovizioso mi sembra pronto per il grande salto nell’olimpo dei piloti più forti, ma quest’anno Marquez pare più inc@zz@to del solito e cerca di lasciare nulla agli avversari.

    Grande Ducati
    Grande Dovizioso

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati