SBK | Pirelli Aragon Round, Gara 2: weekend difficile per Yamaha

Lowes e Van der Mark non sono soddisfatti delle loro prestazioni

SBK | Pirelli Aragon Round, Gara 2: weekend difficile per YamahaSBK | Pirelli Aragon Round, Gara 2: weekend difficile per Yamaha

Nel weekend di Aragon, entrambi i piloti del team Pata Yamaha Official WorldSBK pur essendo arrivati vicini al gruppo di testa in entrambe le gare, non sono soddisfatti delle loro prestazioni: le aspettative dopo la fantastica Gara 2 in Thailandia conclusa con un doppio podio, erano decisamente più alte dei risultati ottenuti.

Michael Van der Mark in particolare, è sembrato molto deluso dal suo risultato, nonostante due quinti posti consecutivi: “Abbiamo un altro quinto posto, ma ad essere onesto non sono così felice del risultato. Ho avuto una buona partenza, ma subito dopo ho avuto problemi con la gomma anteriore”, spiega l’olandese. “La gara è stata lunga e a metà ho perso una marcia, quindi ho perso altre due posizioni. Alla fine ho battagliato con Alex, ma non sono veramente contento del risultato. Ho avuto problemi con l’anteriore da subito, quindi non avevo feeling e non c’era modo di stare con i piloti davanti. Ad essere sinceri, con le temperature più alte ho immaginato potesse succedere. Comunque siamo stati lì e abbiamo accumulato punti preziosi. Per Assen dobbiamo migliorare e lottare per il podio, sicuramente”.

Anche Alex Lowes non si è sentito a suo agio con la R1, nonostante domenica sia riuscito a migliorare il risultato della prima corsa, finendo davanti al suo compagno di squadra: “Gara difficile, weekend difficile, non sono stato abbastanza veloce. Oggi sentivo che il quarto posto era il massimo a cui potessimo ambire. So che in alcune aree voglio migliorare ed ora abbiamo un po’ di giorni prima di Assen, quindi spero che lì saremo più forti. Mi diverto sempre nelle battaglia, ma avrei preferito se fosse stata per il primo e il secondo posto, non per il quarto e quinto.”

SBK | Pirelli Aragon Round, Gara 2: weekend difficile per Yamaha
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati