MotoGP | Gp Argentina Gara: Dall’Igna (Ducati), “Marquez ha oltrepassato il limite”

Il Direttore Generale di Ducati Corse ha aggiunto: "Questa guerra è negativa per il nostro sport"

MotoGP | Gp Argentina Gara: Dall’Igna (Ducati), “Marquez ha oltrepassato il limite”MotoGP | Gp Argentina Gara: Dall’Igna (Ducati), “Marquez ha oltrepassato il limite”

MotoGP Gp Argentina Gara – Quanto accaduto ieri a Termas de Rio Hondo tra Marc Marquez e Valentino Rossi, ha riacceso il “fuoco” della polemica. Rossi nel dopo gara è stato pesantissimo nei confronti dello spagnolo (clicca qui per leggere le parole del #46, quelle dello spagnolo e rivivere in video i fatti incriminati), che nel Gran Premio d’Argentina ha commesso più di una scorrettezza, culminata con il contatto con Rossi, con quest’ultimo a terra.

Prima il #93 della Honda ha fatto spegnere la moto in partenza, riaccendendola e andando contromano, poi è entrato duro su Aleix Espargarò, Tito Rabat e infine su Valentino Rossi. Ecco a tal proposito il pensiero del Direttore Generale di Ducati Corse Luigi Dall’Igna così come riportate da As.com.

“Marquez è andato oltre il limite e questa guerra è negativa per il nostro sport. Sicuramente, Marc ha superato il limite e avrebbe potuto prendersi del tempo per migliorare le cose. Capisco che il problema che ha avuto all’inizio lo abbia innervosito, ma poi è stato troppo nervoso durante la gara. Con più tranquillità, avrebbe potuto fare una gara meravigliosa.”

Dall’Igna ha poi commentato il “fatto” dei box, quando Marc Marquez è andato ai box Yamaha insieme a Alberto Puig e Emilio Alzamora per chiedere scusa, venendo però cacciato in malomodo.

“Questa guerra è sempre un male per il nostro sport, ma tutti siamo uomini e a caldo agiamo in modo non troppo brillante. Fa parte della condizione umana….”

L’argomento si è spostato poi sui proprio piloti, Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo e sulla questione contratti.

“Penso che finiremo per trovare l’accordo con Dovizioso, ma sono sempre contratti importanti ed è normale che ci sia il tiro alla fune da ambe le parti. Fa parte del gioco e non vedo questo come un problema. Per quanto riguarda Lorenzo non è il momento di parlare del contratto. Bisogna aspettare un pò per per vedere come va.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

8 commenti
  1. Avatar

    cujo

    9 aprile 2018 at 16:56

    no Gigi ti sbagli, è tutto regolare….

  2. Avatar

    ueueue

    9 aprile 2018 at 16:59

    ..Per quanto riguarda Lorenzo non è il momento di parlare del contratto. Bisogna aspettare un pò per per vedere come va..

    mi sa che quello che si definisce uno dei due migliori piloti al mondo…beh debba abbassare un bel po la cresta..

  3. Avatar

    ueueue

    9 aprile 2018 at 17:02

    Rossi arrivava dietro con una moto che non era più competitiva.. ( non guidava più la Breidgestoner )

    Lorenzo arriva dietro con una moto da podio..

    • Avatar

      Ronnie

      10 aprile 2018 at 00:30

      Veramente con una moto che vince le gare, e le vince mentre la guida il compagno di squadra ;).

      Non moto di anni prima. E’ questo che è grave. Anche Iannone andava meglio.

    • Avatar

      fatman

      10 aprile 2018 at 12:08

      …godo ancora…

  4. Avatar

    V.D.S

    9 aprile 2018 at 17:58

    Il buon Gigi dovrà cercare uno psichiatra con i controco***oni per far ritrovare a Jorge un minimo di autostima!
    Nel disastro Ducati di ieri Dovi porta a casa qualche punto,Lorenzo è stato,ancora una volta,veramente imbarazzante.

    • Avatar

      MSC crociere

      9 aprile 2018 at 18:57

      Si mi sa che non sta messo bene..speriamo si ritrovi presto

  5. Avatar

    rolando gassoso

    9 aprile 2018 at 23:41

    Dai al limite arrotonda vendendo cartucce

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati