MotoGP | Gp Argentina: Ezpeleta “Gli steward hanno preso una decisione, ma non mi esprimo”

Il CEO di Dorna commenta gli avvenimenti di Termas

MotoGP | Gp Argentina: Ezpeleta “Gli steward hanno preso una decisione, ma non mi esprimo”MotoGP | Gp Argentina: Ezpeleta “Gli steward hanno preso una decisione, ma non mi esprimo”

MotoGP Gp Argentina – Proseguono gli strascichi della polemica dopo il Gran Premio d’Argentina, in particolare sulla condotta di gara di Marc Marquez.

Sul banco degli imputati adesso salgono gli steward, rei di non aver saputo gestire al meglio la situazione. I problemi sono iniziati sin dallo schieramento dei piloti in griglia. La procedura di partenza, tecnicamente, è stata seguita alla lettera secondo il nuovo regolamento, che non prevede più la partenza della pit lane nel caso in cui molti piloti decidano un cambio moto entro un determinato tempo.

Quello che lascia perplessi è stata la gestione della partenza. Poco prima dello spegnimento dei semafori, Marc Marquez spegne accidentalmente la moto. In questi casi, regolamento alla mano, il pilota deve segnalare il problema senza scendere dal mezzo per poi essere portato in corsia box ed iniziare la gara da lì. Lo spagnolo, invece, tenta inizialmente di avvisare alzando il braccio, ma poi decide di scendere dalla moto e avviarla a spinta. Un’azione che va contro il regolamento e per la quale è stato punito con un passaggio in pit lane.

Durante la gara poi, Marquez nel tentativo di recuperare più posizioni possibili commette innegabilmente diversi errori, prima il contatto con Aleix Espargarò, che gli costerà una seconda sanzione, poi quello che ha suscitato più scalpore su Valentino Rossi, punito con 30 secondi sul tempo di gara.

A 24 ore di distanza dai fatti di Termas de Rio Hondo interviene Carmelo Ezpeleta, Ceo di Dorna, che in sostanza preferisce non entrare nel merito di quanto accaduto ma promette, che nella prossima riunione ad Austin, verranno discussi, insieme ai piloti gli avvenimenti del Gp in modo che non si possano ripetere più.

Queste le parole di Carmelo Ezpeleta: “Le gare del Gran Premio d’Argentina sono state molto complicate a causa delle difficili condizioni atmosferiche. La direzione gara ha studiato la situazione in griglia, solo Miller aveva montato le gomme slick. Tutti gli altri avevano il diritto di tornare ai box e uscire dalla pit lane dopo aver cambiato la moto con quella con il set-up da asciutto. Era una situazione molto difficile come accaduto in Germania al Sachsenring nel 2014, quando tutti partirono dalla pitlane. In accordo con la maggior parte dei team abbiamo deciso di procedere con questa procedura di partenza. Era la decisione giusta per motivi di sicurezza. La gara poi è stata difficile a causa del maltempo. C’era solo una scia asciutta e quello che è successo l’hanno poi visto tutti in TV. C’erano gli steward, nominati da FIM e IRTA. Dorna da due anni non è coinvolta in questo aspetto. Hanno preso una decisione sulla quale in questo momento non mi esprimo. In ogni caso dal prossimo Gp di Austin discuteremo in commissione sicurezza e faremo tesoro d quanto è successo.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

3 commenti
  1. Avatar

    Micky79

    10 aprile 2018 at 11:11

    Il fatto che si tiri fuori dimostra la sua totale incapacità di gestire e di imporsi, cosi il motomondiale è allo sbando, senza una guida, senza un regolamento.
    E’ un po’ come ai miei tempi durante l’ora di religione dove invece di seguire la lezione ognuno faceva quello che gli pareva e nessuno ci puniva mai, liberi tutti insomma.

  2. Avatar

    cujo

    10 aprile 2018 at 17:56

    certo, tu e il tuo ex cpllega a 4 ruote non vi esponete/esponevate mai….

    stai distruggendo due campionati……

    ma a Sky, come qualunque cosa tocca, va bene così….

  3. Avatar

    alekimi

    10 aprile 2018 at 18:44

    Tenta di alzare il braccio? Sicuro?
    Io l`ho visto sbracciare x esempio.
    Ed io non ero l`addetto a tenere gli occhi sulla griglia, ci saranno 10 addetti ad accertarsi che tutto vada nei modi canonici..partenze anticipate, moto in panne ecc ecc.
    I commissari hanno IL dovere e IL potere di abortire la partenza, farlo partire dai box, e rifare la procedura di partenza.
    Quindi ad ognuno la sua di responsabilita`.
    Se le cose sono andate a c@xxo in partenza non diamo la colpa a chi non c`entra.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati