MotoGP | Franco Morbidelli: “Pensavo che i piloti della MotoGP fossero più fighetti, invece pestano”

Michael Bartholemy, team principal del team Marc Vds: "Voglio dare una moto ufficiale a Franco"

MotoGP | Franco Morbidelli: “Pensavo che i piloti della MotoGP fossero più fighetti, invece pestano”MotoGP | Franco Morbidelli: “Pensavo che i piloti della MotoGP fossero più fighetti, invece pestano”

MotoGP Franco Morbidelli – Ieri a Milano, Franco Morbidelli, è stato nominato nuovo brand ambassador di Lumberjack, azienda che sponsorizzerà il team del campione del Mondo in carica della Moto2, sia in classe regina che nella categoria intermedia.

Durante la presentazione lo stesso pilota italo-brasiliano è intervenuto, parlando del suo debutto in classe regina, nel Gran Premio del Qatar, e del supporto ricevuto da Valentino Rossi.

Queste le dichiarazioni di Franco Morbidelli, raccolte dai microfoni di Sky: “Pensavo che i piloti della MotoGP fossero più fighetti, invece pestano. Al ritorno dal Gran Premio ho incontrato Valentino Rossi, abbiamo parlato della mia e della sua gara e mi ha dato dei buoni consigli e commenti. Diciamo che Vale era contento della mia gara. Parlando di Francesco Bagnaia posso dire che farà una buona stagione, non voglio dire che lotterà per il campionato, al massimo lo dico a bassa voce. Ci sono molti piloti veloci che possono lottare e anche altri che si possono buttare in mezzo anche per una sola gara, sarà interessante vedere come reagirà.”

All’evento era presente anche Michael Bartholemy, team principal del team Marc Vds, che sta trattando con Honda,Yamaha e Suzuki per la fornitura di moto per il prossimo anno. La casa dei tre diapason sembra essere molto interessata, dopo aver perso l’unico team satellite, Tech3, è a caccia di una nuova squadra. Honda, dal canto suo, non sta a guardare ed è pronta a fare la sua mossa. La richiesta del team principal è semplice: avere almeno una moto ufficiale.

Queste le parole di Michael Bartholemy: “Le trattative sono con Honda, Yamaha e Suzuki, sono tutte offerte leggermente differenti ma sono tutte simili. Dobbiamo ancora raccogliere un pò di informazioni e, quando le avremo in Argentina, potremo decidere. Spero di finalizzare l’accordo prima del Gp di Austin. Jack Miller aveva una moto factory Honda, io ho fatto presente che noi vogliamo far crescere i piloti un po’ come è successo con Zarco e Petrucci anche per avere successo come team indipendente. Abbiamo bisogno dell’aiuto del team ufficiale, per avere la moto più recenti e le nuove tecnologie. Sono stato molto chiaro, abbiamo bisogno di una moto ufficiale. Per un pilota giovane, una moto dell’anno prima può andare bene ma se vuoi avere successo come gli altri team indipendenti devi avere una moto ufficiale. Io voglio dare a Morbidelli una moto ufficiale per l’anno prossimo, è il mio obiettivo. Lui sa che stiamo trattando, ha delle priorità anche se mi ha dato piena libertà di decisione e io voglio dargli il massimo.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati