Superbike|Motul Thai Round, Gara2: prestazione solida per Xavi Fores

Lo spagnolo del Team Barni è ora terzo in classifica iridata

Superbike|Motul Thai Round, Gara2: prestazione solida per Xavi ForesSuperbike|Motul Thai Round, Gara2: prestazione solida per Xavi Fores

Per Xavi Fores e il Team Barni Racing Aprilia i primi due round della stagione rappresentano il loro miglior inizio in carriera: dopo il secondo posto in Gara1, al Chang International Circuit lo spagnolo ha ottenuto un solido quinto posto che gli permette di consolidare la terza posizione in classifica iridata.

Un risultato davvero impressionante se consideriamo che Fores è davanti non solo nella speciale classifica dei piloti indipendenti, ma anche a diversi “ufficiali”: solo Rea e Melandri al momento hanno fatto meglio di lui.

“Gara 2 è stata più difficile di quella di sabato, perché il feeling con la moto non era lo stesso. Ho avuto poca confidenza con l’anteriore e non riuscivo a guidare come sabato” – ha detto Xavi Fores – “Il quinto posto è buono per il campionato. Non mi piace molto il circuito di Buriram, ma siamo riusciti ad avere un buon passo ed ora possiamo iniziare a pensare al mio round di casa.”

L’obiettivo è quello di prolungare ancora questo eccezionale stato di forma, del pilota e della Panigale, anche in Europa, dove il Campionato arriverà tra tre settimane, dal 13 al 15 aprile ad Aragon, per uno dei round di casa dello spagnolo.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

SBK | Pirelli Qatar Round: Davies punta alla vittoria

Nell'ultimo atto suo della Panigale R il pilota gallese vuole regalare una soddisfazione per i tifosi
Condividi su WhatsApp Squadre e piloti saluteranno al Losail International Circuit il Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2018, suggestiva gara
Superbike

SBK | Rea continua a infrangere record

Il Campione in carica centra la decima vittoria di fila in campionato
Condividi su WhatsApp Ormai abbiamo finito anche gli aggettivi: il 2018 è stato l’ennesimo incredibile anno per Jonathan Rea (Kawasaki