Superbike|Motul Thai Round, Gara2: frattura al bacino per Laverty

Il pilota Aprilia resterà in Thailandia nelle prime fasi di recupero

Superbike|Motul Thai Round, Gara2: frattura al bacino per LavertySuperbike|Motul Thai Round, Gara2: frattura al bacino per Laverty

Non c’è pace per i piloti del Team Milwaukee Arpilia in questo inzio di stagione: dopo Lorenzo Savadori, fratturatosi alla spalla nel corso della Tissot-Superpole a Phillip Island, anche Eugene Laverty è rimasto vittima di un incidente.

Il pilota irlandese è infatti incappato in una brutta caduta alla curva sei, nel corso del quarto giro della seconda gara del Chang International Circuit lo scorso fine settimana: i controlli hanno evidenziato una frattura al bacino, prontamente operata.

Laverty dovrà ora restare in Thailandia per cominciare il recupero: al momento non sono ancora noti i tempi ma sarà probabilmente difficile rivederlo in pista già per il round di Aragon, in programma dal 13 al 15 aprile.

Shaun Muir, team manager di Milwaukee Aprilia spiega: “Oggi Eugene è stato sfortunato. Avevamo fatto dei miglioramenti significativi ed i suoi tempi nel warm up avevano mostrato che avevamo un buon passo per Gara 2. L’infortunio che ha subìto al quarto giro della gara è abbastanza serio e sarà costretto a rimanere fermo per un certo numero di settimane, anche se al momento è presto per dire quante. Adesso l’importante è che Eugene sia stabile e possa tornare a casa appena sarà pronto per viaggiare.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

Superbike

SBK | Pirelli Qatar Round: Davies punta alla vittoria

Nell'ultimo atto suo della Panigale R il pilota gallese vuole regalare una soddisfazione per i tifosi
Condividi su WhatsApp Squadre e piloti saluteranno al Losail International Circuit il Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike 2018, suggestiva gara
Superbike

SBK | Rea continua a infrangere record

Il Campione in carica centra la decima vittoria di fila in campionato
Condividi su WhatsApp Ormai abbiamo finito anche gli aggettivi: il 2018 è stato l’ennesimo incredibile anno per Jonathan Rea (Kawasaki