Superbike|Motul Thai Round, Gara2: Davies centra la prima vittoria in Thailandia

Per la Ducati si tratta della terza vittoria in quattro gare sin qui disputate

Superbike|Motul Thai Round, Gara2: Davies centra la prima vittoria in ThailandiaSuperbike|Motul Thai Round, Gara2: Davies centra la prima vittoria in Thailandia

Un inizio di stagione sfolgorante che regala ottimismo: Chaz Davies rompe il dominio Kawasaki al Chang International Circuit e regala alla Ducati la terza vittoria in appena quattro gare disputate in questi primi due round della stagione.

La vittoria di Gara2 è arrivata al termine di una corsa che il gallese ha condotto tutta all’attacco delle due Yamaha di Michael Van der Mark e Alex Lowes, macinando giri veloci che gli hanno consentito di risalire dall’ottavo al primo posto nei primi otto giri.

Per Davies questa è la 28esima vittoria della sua carriera, la prima in questa stagione e sul circuito thailandese, grazie alla quale occupa al momento la quarta posizione in classifica generale con 60 punti.

“È stata una gara speciale”- spiega Chaz Davies – “Al Buriram abbiamo sofferto ogni anno, sono andato più volte nella ghiaia che al traguardo, credo. È stato molto, molto complicato riuscire ad arrivare fino alla prima posizione per poi poter vincere, ma devo ringraziare la squadra perché oggi mi ha dato una grandissima moto. La Ducati andava benissimo, abbiamo fatto dei miglioramenti rispetto a ieri ed era esattamente quello che volevo. Mi hanno dato più consistenza dove potevo essere più flessibile con la moto. Lasciare la Tailandia con una vittoria è davvero bello.”

Davies si è anche detto soddisfatto del nuovo regolamento, aver visto quattro marchi contendersi il podio e dei primi giri emozionanti, pieni di sorpassi.

“Mi devo togliere il cappello di fronte agli organizzatori, perché non ho visto la differenza rispetto alle altre moto, quindi questo ci rende molto vicini. I sorpassi sono difficili, bisogna pensarci di più perché se prima eravamo tre piloti a lottare, adesso siamo cinque, sei o sette. È un massacro, ma è un massacro buono.”

Davies si concentra ora sul prossimo appuntamento, il primo in Europa, ad Aragón. “In Europa ripartiamo un po’ da zero”, sostiene. “Tutti conosciamo il circuito, ci siamo stati e ci abbiamo fatto i test. Sarà tutto un po’ più familiare, ma non c’è tempo per riposarsi o adagiarci su questa vittoria.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati