Superbike|Motul Thai Round, Gara1: Leon Camier manca di poco il podio

Un grande passo gara e avvincenti duelli hanno caratterizzato la corsa del pilota Honda

Superbike|Motul Thai Round, Gara1: Leon Camier manca di poco il podioSuperbike|Motul Thai Round, Gara1: Leon Camier manca di poco il podio

Quest’anno il Campionato Mondiale delle derivate di serie ha trovato un altro grande protagonista della lotta alle posizioni che contano: dopo il buon esordio a Phillip Island, Leon Camier (Red Bull Honda World Superbike Team) si è conquistato la terza casellina dello schieramento in qualifica e ha mancato di pochissimo il podio.

Grazie ha un ottimo passo gara, il pilota inglese è stato costantemente nelle posizioni di vertice per tutte le tornate previste, arrendendosi alla Panigale di Chaz Davies, che quanto a velocità era superiore alla CBR, solo nel corso del penultimo giro, al termine di un emozionante e tirato duello.

“Abbiamo avuto l’opportunità di salire sul podio ma non ci siamo riusciti” – ammette Leon Camier – “C’è stato un buon lavoro del team, assolutamente un grandissimo lavoro. Ci siamo concentrati per cercare il giusto feeling con la moto e hanno trovato il giusto compromesso proprio all’ultimo secondo. In alcune zone perdevamo, ma è qualcosa su cui dobbiamo lavorare per il futuro. Nel complesso però possiamo essere felici, è stato bello essere in seconda posizione e poter lottare nelle posizioni di testa. Dobbiamo continuare a lavorare e a migliorare.”

Riflettendo sul sorpasso che alla fine lo ha visto finire fuori dal podio, Camier afferma: “Ci ho provato più che ho potuto. Io e Chaz siamo molto amici e vicini di casa, quindi è stato divertente lottare in pista, ovviamente una battaglia pulita. Quando mi ha passato ho pensato che avrei potuto tornargli sotto e ripassarlo, ma ha mantenuto la posizione saldamente e non ci sono riuscito. Quindi spero di potergli finire davanti.”

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati