MotoGP | Gigi Dall’Igna: “Lavoreremo per rendere il 2018 meraviglioso per tutti i Ducatisti”

Il Direttore Generale ha dato qualche piccola indiscrezione sulla moto, un aggiornamento della GP17, con nuova ciclistica e un motore con qualche cavallo in più

MotoGP | Gigi Dall’Igna: “Lavoreremo per rendere il 2018 meraviglioso per tutti i Ducatisti”MotoGP | Gigi Dall’Igna: “Lavoreremo per rendere il 2018 meraviglioso per tutti i Ducatisti”

MotoGP Presentazione Ducati Gigi Dall’Igna – Alla presentazione della Ducati Desmosedici GP che parteciperà al campionato 2018, era presente anche il Direttore Generale di Ducati Corse, Gigi Dall’Igna, il “padre” delle ducati degli ultimi anni.

Tante le novità tecniche per la nuova moto, anche se principalmente si tratterà di una evoluzione della GP17. I punti di forza della nuova moto saranno nel telaio, che dovrà riuscire ad essere più maneggevole e scorrevole al centro curva, inoltre il motore è stato leggermente potenziato, ha guadagnato qualche cavallo in più ma al tempo stesso che dichiarato da Dall’Igna, si è cercato di dargli una risposta più docile e controllabile.

Queste le parole di Gigi Dall’Igna: “Il 2017 è stato un anno bellissimo per noi, abbiamo lottato per il campionato fino all’ultima gara, ci ha fatto emozionare e ha fatto emozionare i nostri tifosi, questo è merito degli uomini e le donne di Ducati Corse e i piloti. Ormai sono poche le piste che ci mettono in difficoltà ma dobbiamo migliorare questi aspetti. Durante l’inverno abbiamo lavorato su questo e le idee le andremo a provare nei test. Nuova ciclistica e un motore con qualche cavallo in più ma più guidabile. Abbiamo lavorato sull’aerodinamica che stiamo ancora definendo. Non vedremo l’aerodinamica definitiva a Sepang ma ai test successivi. Nel 2018 non sarà necessario portare sempre novità ma dovremo riuscire a lavorare solo su quello che porterà veri vantaggi. Simo cresciuti in tutti i settori, ci sono poche situazioni che ci danno fastidio. L’anno scorso non abbiamo brillato in Australia, quindi ci siamo concentrati sugli aspetti che ci hanno rallentato l’anno scorso e speriamo di aver risolto”

L’ingegnere ha poi parlato dei due piloti, Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso, che nel 2017 è riuscito a lottare per il campionato fino all’ultima gara: “Dovizioso ha portato il miglior Marquez fino all’ultima gara a giocarsi il mondiale. Non è il primo anno che fa bene, anche la fine del 2016 ha fatto più punti di tutti. E’ un pilota solido e credo che farà bene anche quest’anno. Dall’altra parte c’è Jorge Lorenzo, che dopo le difficoltà iniziali ha fatto una stagione in crescita. La vittoria non è arrivata ma è questione di tempo. Da parte sua mi aspetto che possa lottare e giocare da protagonista. Spero con tutto il mio cuore che ci sia una lotta interna per il titolo, è il sogno di ogni team Manager, ben venga questo problema”

Per il prossimo anno gli obiettivi di Ducati sono chiari: “L’obiettivo sarà lottare per il campionato, come lo scorso anno, un obiettivo molto difficile, viste le case che abbiamo contro. Abbiamo contro anche piloti che fanno paura per talento e grinta. Non posso dire che saremo i favoriti, ma posso dire che lavoreremo per rendere il 2018 meraviglioso per tutti i Ducatisti.”

MotoGP | Gigi Dall’Igna: “Lavoreremo per rendere il 2018 meraviglioso per tutti i Ducatisti”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Gp Austria: Sunday Guide, statistiche pre-evento

E’ la prima volta che tra i primi quattro posti in griglia ci sono tre Ducati, per la precisione Dovizioso, Lorenzo e Petrucci.
Condividi su WhatsApp Marc Marquez si è qualificato in pole position per la seconda volta consecutiva al GP d’Austria. Il