SBK| Acerbis Qatar Round, FP: Rea è contento del suo passo

Il Campione in carica è subito davanti nelle libere, seguito da Lowes e Sykes

SBK| Acerbis Qatar Round, FP: Rea è contento del suo passoSBK| Acerbis Qatar Round, FP: Rea è contento del suo passo

Il Losail International Circuit è uno dei pochi circuiti in cui Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team) non ha ancora vinto: si comprende quindi quale siano le motivazioni del Campione del Mondo in carica questo fine settimana, nonostante lui e la Kawasaki non abbiano ormai più nulla da chiedere alla stagione in corso.

Rea ha concluso al vertice la giornata di prove libere, seguito da Alex Lowes con Yamaha e da Tom Sykes, che ha dovuto affrontare qualche problema al motore: a differenza degli avversari, il Campione in carica ha ottenuto il miglior tempo nelle fp1, in 1’57.666, con un margine di oltre due decimi sul secondo.

Contento del ritmo, Rea ritiene importante la sessione della Superpole e domani proverà a risolvere alcuni piccoli problemi: “Mi sono davvero divertito, per diversi motivi, è davvero bello arrivare qui, il circuito è bello, piacevole da guidare sotto i riflettori. È un circuito molto veloce e aperto, ma la nostra moto sembra funzionare in maniera costante. Ci sono alcune aree su cui dobbiamo concentrarci domani soprattutto all’anteriore, ma in generale tutto sembra funzionare bene. La Superpole sarà la chiave, dato che ci sono molti piloti con un passo simile, quindi è importante ottenere una buona posizioni in griglia. Sono felice del ritmo, ma potremmo guadagnare qualche decimo”.

Tom Sykes ha avuto una giornata impegnativa per un problema al motore, motivo per cui sono state esposte le bandiere rosso: nonostante l’inconveniente, il britannico è fiducioso in vista del proseguo del weekend: “Avremmo potuto fare senza il problema al motore, ma siamo abbastanza felici. Abbiamo iniziato le FP1 con l’intento di capire la pista, nella seconda sessione stavo cercando il mio passo e provavo a capire la moto, ma abbiamo migliorato i tempi sul giro. Speravo di poter valutare un paio di cambiamenti e preparare la moto per la gara, ma purtroppo abbiamo avuto un problema tecnico e il limite di una sola moto ci ha reso tutto più difficile. Su questa pista in passato ho avuto belle lotte, ma quest’anno siamo qui per la gloria, dobbiamo lottare con Chaz e finire davanti”.

SBK| Acerbis Qatar Round, FP: Rea è contento del suo passo
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati