MotoGP Phillip Island Gara: Marquez, “Oggi sono più contento di sentire il numero +33, che la parola vittoria”

Lo spagnolo della Honda ha vinto il Gp australiano, e volo a +33 in classifica generale

MotoGP Phillip Island Gara: Marquez, “Oggi sono più contento di sentire il numero +33, che la parola vittoria”MotoGP Phillip Island Gara: Marquez, “Oggi sono più contento di sentire il numero +33, che la parola vittoria”

Gp Australia Phillip Island MotoGP Honda RepsolMarc Marquez si è aggiudicato il Gran Premio d’Australia, sedicesimo appuntamento del Motomondiale 2017.

Il pilota di Cervera grazie al trionfo, e alla debacle di Andrea Dovizioso, vola in classifica a +33 dal forlivese.

Una gara eccezionale, quella dello spagnolo, che sopo esser partito in sordina, ha raccolto la sfida a fare a “sportellate” lanciata dagli altri piloti. Nel finale poi, ha iniziato a spingere staccandosi dal gruppo.

Queste le parole di Marc Marquez: “All’inizio della gara, sapevo che era importante finire davanti a Dovi, ho iniziato rilassato per scaldare bene le gomme, ma già al secondo giro sono cominciati i contatti e li ho capito che dovevo attaccare. Eravamo un gruppo di lottatori, è stato come la Moto3, ero preoccupato perché se fossi caduto avrei perso tanti punti, mi sono girato per vedere dove fosse Dovi, poi alla fine ho spinto al massimo. Prima della gara il mio meccanico mi aveva chiesto se durante la gara avessi voluto sapere dove fosse Dovi ma io gli ho detto di no, però poi in gara avrebbe fatto comodo. Ai box sapevano la mia strategia e sapevano che a 8 giri dalla fine avrei attaccato. Qui era importante finire avanti, in Malesia soffriamo un po’, la moto è diversa da quella dell’inverno. Oggi sono più contento di sentire il +33 che la parola vittoria. In Malesia cerchiamo di far finire il campionato. Io volevo andare con la soft, ho provato la media nel giro di uscita dal box e non mi sentivo bene, ho visto gli altri che montavano le soft e ho deciso di mettere quelle.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

10 commenti
  1. Avatar

    MSC crociere

    22 ottobre 2017 at 09:09

    In un intervista a sky Marquez ha detto che ieri in qualifica ha fatto uno “scherzetto” a Iannone per non farsi seguire. Qualcuno saprebbe spiegarmi?

  2. Avatar

    V.D.S

    22 ottobre 2017 at 09:44

    Quando ha montato la seconda gomma,Iannone ha provato ad aspettare Marquez,per farsi tirare come aveva gia fatto in precedenza,ma Marc è rimasto ai box finché non ha visto Iannone gia in pista. 
    Al di là di questo,contro un Marquez così c’è ben poco da fare,peccato per il Dovi,ma queste sono le corse,oggi disastro Ducati,nel momento peggiore per il campionato di Andrea.

  3. Avatar

    cujo

    22 ottobre 2017 at 09:45

    Ha fatto finta di salire in moto per l’ultimo run, Iannone è partito aspettandolo, e marquez è sceso dalla moto rimettendosi a sedere sulla sua sedia

  4. Avatar

    marquinho

    22 ottobre 2017 at 10:53

    Marquez ha fintato l’uscita, quando Iannone è partito Marc è andato a trombarsi Belen

  5. Avatar

    MSC crociere

    22 ottobre 2017 at 11:38

    Grazie, molto esaurienti

  6. Avatar

    multicom

    22 ottobre 2017 at 12:19

    Marc Marquez immenso,iannone pilota completamente inutile.

  7. Avatar

    TONYKART

    22 ottobre 2017 at 16:47

    i cogl1oni fischiano lui vince un altro mondiale,siete ridicoli

    • Avatar

      nandop6

      23 ottobre 2017 at 21:02

      Gli sportivi fischiano, cara gli è costata al megalomane. Fatevene una ragione.

  8. Avatar

    supermariacion

    23 ottobre 2017 at 22:43

    Ehhehehehehe alla faccia dei fischi! Però vedo poco partecipi i soliti moralizzatori a riguardo.

  9. Avatar

    H954RR

    24 ottobre 2017 at 10:22

    Immenso Marc ! Per fortuna c’è lui che con la sua classe sopprime le mancanze della Honda che se non fosse per lui non vedrebbe mai il podio e lo dico da Hondista, e per fortuna per gli altri che la moto non c’è altrimenti il mondiale Marc se lo chiudeva a metà stagione come lo stesso sarebbe accaduto lasciando Mav libero di “fare” e tenere la moto con cui ha dominato prove e inizio campionato invece che seguire i pianti e le sbagliatissime indicazioni di un pompato incapace. Probabilmente in yamaha piace perdere, ahahah poveracci !

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati