MotoGP Phillip Island Conferenza Stampa: Marquez, “Sono qui per lottare per il campionato, dovrò gestire i rischi”

La pista australiana è una delle preferite dallo spagnolo, ma anche una delle più avare del punto di vista dei risultati

MotoGP Phillip Island Conferenza Stampa: Marquez, “Sono qui per lottare per il campionato, dovrò gestire i rischi”MotoGP Phillip Island Conferenza Stampa: Marquez, “Sono qui per lottare per il campionato, dovrò gestire i rischi”

Gp Australia Phillip Island MotoGP – Alla conferenza stampa che precede il Gran Premio d’Australia era presente Marc Marquez, leader del mondiale, con 11 punti di vantaggio su Andrea Dovizioso.

Per lo spagnolo sarà importante fare bene, la pista di Phillip Island è una delle sue preferite, ma è anche una delle più avare dal punto di vista dei risultatiti, infatti qui, in classe regina, conta una vittoria, due cadute e una squalifica.

Queste le parole dei Marc Marquez: “Siamo in un momento molto importante. La gara di Motegi è stata fantastica. Abbiamo perso solo 5 punti. Siamo a Phillip Island, questo è un circuito che mi piace molto, più di Motegi. Come sempre cercherò di essere al top dalle libere 1, ma dovremo vedere anche il meteo. Ho avuto alti e bassi nel 2014 e nel 2016. Sono qui per lottare per il campionato quindi sarà diverso rispetto allo scorso anno e cercare di gestire i rischi, dopo le qualifiche vedremo se sarà possibile lottare per la vittoria. Dovi è il più pericolose, ma guardo anche Vinales perché è lontano ma non così tanto. La strategia è sempre la stessa, spingere, se sarà possibile guadagnare anche solo un punto ci proveremo.”

In Giappone per la seconda volta nella stagione Marquez è stato battuto all’ultima curva da Dovizioso, ecco il suo pensiero: “Si impara e si cerca di migliorare, ma dipende da come arrivi all’ultimo giro, a Motegi mi sono reso conte che era più forte di me in frenata, ho fatto un piccolo errore e ho perso il vantaggio che avevo. Ogni circuito cambia. Un pilota ducati frena tardi e accelera molto quindi è difficile.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati