MotoGP Motegi Qualifiche: Valentino Rossi, “Strategia sbagliata, ma non sarebbe cambiato molto”

L'azzardo delle slick non ha pagato, il campione della Yamaha partirà dalla 4^ fila

MotoGP Motegi Qualifiche: Valentino Rossi, “Strategia sbagliata, ma non sarebbe cambiato molto”MotoGP Motegi Qualifiche: Valentino Rossi, “Strategia sbagliata, ma non sarebbe cambiato molto”

Gp Giappone Motegi MotoGP Yamaha Movistar QualificheValentino Rossi ha ottenuto il dodicesimo tempo nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone, che si disputerà sul tracciato di Motegi. Il pesarese ha adottato una strategia differente rispetto ai suoi avversari, entrando in pista con pneumatici slick quando la pista non era ancora asciutta, una tattica che non ha pagato, anche se Rossi è convinto che con le rain montate all’inizio non sarebbe cambiato molto.

Valentino, sei stato l’unico che ha azzardato le slick ad inizio sessione, una strategia che non ha pagato.

“E’ stata una strategia sbagliata, ma la pista non era ne tutta bagnata ne tutta asciutta, abbiamo tentato la carta delle slick, ma c’erano dei punti ancora troppo bagnati e non sono riuscito a scaldare le gomme. E’ stato un peccato, perchè stamattina con il bagnato siamo andati bene e di questo sono contento, perchè abbiamo fatto un buon passo in avanti rispetto a ieri. Purtroppo quando c’è poca acqua soffriamo molto – ha detto Valentino Rossi – Ho fatto l’azzardo anche per quello, perche con le rain avrei potuto fare un pò meglio, invece che dodicesimo magari nono, però in queste condizioni facciamo fatica. Domani sarà difficile, ma a questo punto speriamo che ci sia tanta acqua, le previsioni sono brutte e speriamo che piova sempre, magari riusciamo a fare una bella gara. Naturalmente partendo così dietro sarà difficile, ma se ci sarà tanta acqua potremo essere competitivi.”

Pensi che se da inizio stagione avessi usato la moto 2016 adesso avresti avuto più punti?

“Non credo, è difficile da dire, l’obiettivo era di far meglio, ma non ci siamo riusciti. Adesso dovremo lavorare bene, soprattutto pensando all’anno prossimo.”

Quale sarà domani la strategia da usare in gara?

“Bisognerà partire con calma, la cosa veramente importante sarà vedere quanta acqua ci sarà in pista. Partire da dietro sarà dura, ma se ci sarà tanta acqua dovremmo essere competitivi.”

Dove deve lavorare la Yamaha per migliorare?

“Sia sull’elettronica che sul telaio. Dobbiamo far lavorare meglio la gomma posteriore. Rispetto al 2016 gli altri sono migliorati molto, sia Honda che Ducati, ecco perchè secondo me non avremmo fatto meglio con la moto 2016 come detto prima.”

MotoGP Motegi Qualifiche: Valentino Rossi, “Strategia sbagliata, ma non sarebbe cambiato molto”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

14 commenti
  1. deljde

    14 ottobre 2017 at 12:08

    oltre che bollito si e´ pure rincog@nito !!!!

    • TONYKART

      14 ottobre 2017 at 12:55

      dovevano tentare a sistemargli il cervello in ospedale non la gamba,ma mi rendo conto che e’ un intervento veramente difficile ahahahhahahah

  2. TONYKART

    14 ottobre 2017 at 12:32

    forse pensava di essere marquez che si puo’ permettere certi azzardi ahahahha
    comunque anche se fosse stata la cosa giusta tentare le gomme slick di certo non lo fai a inizio qualifiche che se per caso funzionasse tutti gli altri ti copierebbero e vanificheresti l azzardo,casomai lo fai alla fine,veramente intelligente ahahhahahahahahhahahha
    grande stagione in yamaha,le sue indicazioni hanno portato a grandi successi,sara’ felicissimo maverick di come hai rovinato la stagione

    • deljde

      14 ottobre 2017 at 13:45

      Bello sentire i commenti altrove, c’è chi dice che vinales si è sgonfiato, sembrava un super fenomeno a inizio stagione e oggi è rimasto fuori dalla Q2.
      vanno meglio le Yamaha 2016 in sostanza, sarà contento Vinales per il telaio nuovo approvato dal divino ….
      A chi fa notare che anche il 46 oggi è andato male la solita risposta è che lui non ha più niente da dimostrare.
      Mamma mia che ragionamento da minorati.
      Quando va forte è un fenomeno che insegna ancora ai ragazzini.
      Quando fa cagare è colpa della moto e tanto lui nn ha più niente da dimostrare.
      Minorati, sono dei minorati e basta.

      Allevati a pane e me(r)da …

  3. cujo

    14 ottobre 2017 at 12:57

    Sei veramente recidivo, e ancora dimostri di non capirci un casso…. Cmq va bene, vai avanti così….

  4. deljde

    14 ottobre 2017 at 13:06

    • nandop6

      14 ottobre 2017 at 21:08

      A scatenarlo è Valentino Rossi che in conferenza stampa non usa giri di parole. A provocare la reazione del Dottore sono state le parole di Vinale che di fatto ha sottolineato le doti “da collaudatore” di Rossi: “Ho recuperato il ritardo grazie a lui. La sua moto andava bene e così abbiamo scelto lo stesso telaio, con un assetto e una messa a punto molto simile, e ha funzionato”. La risposta di Rossi non si è fatta attendere: “Nella mia carriera ho mostrato di essere un ottimo collaudatore e penso che se la Yamaha ascolta me, è meglio. Riusciamo magari a mettere a posto la moto. Ognuno ha uno stile diverso di guida. I piloti fanno scelte anche personali” ha detto Valentino Rossi che su Vinales punge: “Sto facendo il suo collaudatore dunque. Speriamo che domenica mi faccia finire davanti visto che faccio questo lavoro per lui”. “A parte gli scherzi, Vinales è un ottimo pilota e un buon collaudatore. Magari gli manca un po’ d’esperienza in generale, magari anche con questa moto”.

      • nandop6

        14 ottobre 2017 at 21:10

        Al GP d’Austria.

  5. TONYKART

    14 ottobre 2017 at 13:33

    Cujo senza offesa ma penso che dopo oggi e tirando le somme su come e’andata la stagione a yamaha vi conviene a voi il vabe e lasciare perdere e stare zitti!…io posso anche scrivere stronxate ma poi se i fatti mi danno ragione allora quello che nn capisce un casso non sono io non credi ?adesso sono proprio curioso di vedere yamaha come impostera’ la prossima stagione ,con rossi rischia di fotocopiare il periodo ducati/rossi e entrare in un vortice,oppure lasciar perdere la prima donna e rimettere nella condizione iniziale Maverick che era vincente alla grande …

    • cujo

      14 ottobre 2017 at 22:48

      per carità Tony, ci mancherebbe…. se parliamo di motomondiale (“motomondiasle”) ti darei ragione, oggi, nella motpgp (“motogp”) niente è scontato, il dettaglio fa sempre la differenza…. a parte le battute, Rossi è un pilota navigato, lasciamo perdere le simpatie o antipatie…. esperienza ne ha da vendere… non credo che Yamaha sia impazzita, c’è uno staff dietro, se ha fatto una cosa del genere avranno pensato ad una strategia….. pero si chiama comparare i dati, cioè, quello che voi chiamate assettino della domenica….

  6. MSC crociere

    14 ottobre 2017 at 17:52

    Oggi è uno di quei casi in cui la famosa frase di Stoner “la tua ambizione supera il tuo talento” calza a pennello

  7. nandop6

    14 ottobre 2017 at 20:17

    Io credo che voi antirossisti siete veramente rincoglioniti, possibile che non arrivate a capire che se la M1 2017 di inizio campionato era una moto vincente l’avrebbero lasciata almeno per Vinales? Tornare alla 2016 sembra non sia stato possibile per via degli attacchi motore diversi ma la 2017 di inizio si, anche Vinales in una dichiarazione ha sostenuto che i cambiamenti di sviluppo sulla moto erano positivi ma voi ne sapete di più. Continuate pure sapientoni. Riguardo alle prove anche io sostengo che Rossi doveva inizialmente girare con gomme da bagnato per provare alla fine quelle d’asciutto, ma è una mia opinione.

  8. nandop6

    14 ottobre 2017 at 20:18

    Io credo che voi antirossisti siete veramente rinc0glioniti, possibile che non arrivate a capire che se la M1 2017 di inizio campionato era una moto vincente l’avrebbero lasciata almeno per Vinales? Tornare alla 2016 sembra non sia stato possibile per via degli attacchi motore diversi ma la 2017 di inizio si, anche Vinales in una dichiarazione ha sostenuto che i cambiamenti di sviluppo sulla moto erano positivi ma voi ne sapete di più. Continuate pure sapientoni. Riguardo alle prove anche io sostengo che Rossi doveva inizialmente girare con gomme da bagnato per provare alla fine quelle d’asciutto, ma è una mia opinione.

  9. cujo

    14 ottobre 2017 at 22:26

    Nando, lascia perdere….. D’altra parte e Yamaha che punta il fucile addosso hai piloti. … O almeno è così che dicono i sapientoni il questo forum…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP Motegi: L’analisi sulle Michelin

Due gli errori del costruttore francese nel corso del week end, due i piloti che hanno saputo gestire la situazione al meglio
Condividi su WhatsApp Gp Giappone MotoGP Michelin – Il week end del Gran Premio del Giappone è stato un fine