CEV: Ad Aragon Foggia si gioca il primo match-point mondiale

Al pilota romano basterà lasciare la pista spagnola con 51 punti di vantaggio dagli inseguitori per laurearsi campione

CEV: Ad Aragon Foggia si gioca il primo match-point mondialeCEV: Ad Aragon Foggia si gioca il primo match-point mondiale

CEV Dennis Foggia – Con il Motomondiale in pausa e, aspettando il trittico asiatico, questo fine settimana gli occhi saranno tutti puntati sul Campionato Europeo Velocità, dove l’attuale leader del mondiale Dennis Foggia si giocherà la prima occasione di diventare campione.

Il pilota romano, dopo l’ottima wild card della scorsa settimana ad Aragon chiusa con l’ottava posizione, tornerà sul circuito spagnolo per giocarsi la prima possibilità di diventare Campione. Foggia ha attualmente 60 punti di vantaggio sul primo degli inseguitori, Jeremy Alcoba, e gli basterà lasciare la Spagna con 51 punti di vantaggio per essere matematicamente campione, prima del finale di stagione a Valencia. Attualmente il pilota ha all’attivo 3 vittorie e 3 secondi posti su 9 gare.

Il pilota dello Sky VR46 Junior team, se riuscisse a vincere (usiamo il condizionale per scaramanzia), si unirebbe alla lista di piloti italiani, anch’essi cresciuti nella VR46 Academy, che si sono laureati campioni e hanno sfruttato il trampolino di lancio del CEV per competere nel mondiale. Gli “ultimi” che hanno seguito la stessa strada del pilota romano sono stati Nicolò Bulega, campione nel 2015, e Lorenzo Dalla Porta, vincitore lo scorso anno.

L’appuntamento è per domenica alle 13.00.

CEV: Ad Aragon Foggia si gioca il primo match-point mondiale
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

In evidenza

CEV | Andreas Pérez non ce l’ha fatta

Il pilota spagnolo, di soli 14 anni, è rimasto coinvolto ieri in un gravissimo incidente nel corso della gara del CEV
Condividi su WhatsApp CEV – Andreas Pérez si è spento questa mattina all’ospedale di Barcellona a seguito dei traumi riportati