Moto2: NTS, sfida “mondiale”

Il telaio giapponese debutterà in Moto2 nel 2018 con Odendaal e Roberts

Moto2: NTS, sfida “mondiale”Moto2: NTS, sfida “mondiale”

Moto2 nuovo team 2018 – Dal prossimo anno un nuovo costruttore si unirà alla Moto2 e affiancherà i già presenti sei marchi: Kalex, Suter, SpeedUp, Tech3 e l’ultimo arrivato KTM, si tratta di NTS.

Questa mattina il Team RW Racing ha firmato il contratto per la fornitura di telai con l’azienda Giapponese per i prossimi tre anni. Il team ha annunciato anche la line up per il prossimo anno, cioè Steven Odendaal e l’americano Joe Roberts, entrato nel Motomondiale dalla gara di Brno in sostituzione di Hernandez e da poco appiedato dal team AGR.

Ma chi è questa nuova azienda di telai? La NTS è una società metallurgica con sede a Fukushima e opera in diversi settori tra cui: industria aerospaziale, marina, motori sportivi, auto, moto e nel settore medico. I telai NTS sono già impegnati nel campionato CEV, proprio con il pilota che il prossimo anno correrà nel mondiale, Steven Odendaal, e stanno ottenendo un discreto successo, infatti, il pilota sud africano è attualmente terzo in campionato.

La NTS, inoltre, collabora con la società svizzera Geo Technology di proprietà di Osamu Goto, ingegnere che ha lavorato in Formula1 in tutti i principali team a cavallo degli anni 80 e 90, nonché preparatore, dal 2010 al 2012, dei motori Honda che vengono utilizzati nel campionato Moto2.

Rispetto alla moto impegnata nel CEV, quella che debutterà nel Motomondiale sarà tutta rivista e l’obiettivo dell’azienda giapponese è semplice, mostrare al mondo cosa sono in grado di fare.

Moto2: NTS, sfida “mondiale”
Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati