SBK, Prosecco DOC Portuguese Round, FP3: paura per Tom Sykes

Il pilota Kawasaki non potrà prendere parte alle gare

SBK, Prosecco DOC Portuguese Round, FP3: paura per Tom SykesSBK, Prosecco DOC Portuguese Round, FP3: paura per Tom Sykes

Brutto incidente per Tom Sykes questa mattina nel corso della terza sessione di libere all’Autodromo do Algarve di Portimao, teatro del decimo round della stagione: nel corso del suo primo giro il pilota Kawasaki è stato sbalzato all’ingresso della curva 9 fuori dalla sua Ninja, che ha improvvisamente preso fuoco.

Bandiera rossa immediata per consentire ai commissari di spegnere l’incendio e prestare il primo soccorso a Sykes che è stato trasportato al centro medico per accertamenti: per lui “solo” una frattura scomposta al mignolo della mano sinistra.
I medici però non lo hanno dichiarato “fit to race” e per lui quindi il fine settimana finisce qui, di fatto consegnando matematicamente il titolo a Rea, anche se di fronte a un incidente simile quello che più conta è la salute fisica del pilota.

Ripresa la sessione, il più veloce è stato ancora Jonathan Rea, che sembra davvero guidare sul velluto e a questo punto rimangono pochi margini di speranza per gli avversari.

Dietro di lui troviamo Chaz Davies e un Leon Camier davvero in palla finora con la MV Agusta: vedremo se finalmente arriverà quel primo podio in WorldSbk tanto rincorso.
Quarto e quinto tempo per le due Yamaha di Van der Mark e Lowes, seguite dalle Aprilia di Laverty e Savadori, con Jordi Torres su BMW, Marcado sulla RSV4 del team IodaRacing e Stefan Bradl, a completare la top ten.
Risultati confortanti in casa Honda con la CBR che sembra adattarsi bene all’irregolare tracciato di Portimao e al forte vento che sembra essere l’incognita principale nelle prestazione dei piloti.

Di seguito i tempi fatti registrare al termine della terza sessione di libere, che non influenza la Tissot-Superpole:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10RR 1m 42.054s
2. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati Panigale R 1m 42.818s
3. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR 1m 43.378s
4. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 1m 43.486s
5. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 1m 43.627s
6. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 1m 43.632s
7. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 1m 43.697s
8. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR 1m 43.754s
9. Leandro Mercado ARG IodaRacing Aprilia RSV4 1m 43.907s
10. Stefan Bradl GER Red Bull Honda CBR1000RR SP2 1m 43.980s
11. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati Panigale R 1m 44.136s
12. Ayrton Badovini ITA Grillini Kawasaki ZX-10RR 1m 44.400s
13. Xavi Fores ESP Barni Ducati Panigale R 1m 44.451s
14. Raffaele De Rosa ITA Althea BMW S1000RR 1m 44.547s
15. Roman Ramos ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10RR 1m 44.750s
16. Anthony West AUS Puccetti Kawasaki ZX-10RR 1m 45.165s
17. Riccardo Russo ITA Pedercini Kawasaki ZX-10RR 1m 45.359s
18. Ondrej Jezek CZE Grillini Kawasaki ZX-10RR 1m 45.370s
19. Alessandro Andreozzi ITA Guandalini Yamaha YZF-R1 1m 45.534s
20. Takumi Takahashi JPN Red Bull Honda CBR1000RR SP2 1m 45.775s
21. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10RR No time set

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati