Incidente Valentino Rossi: Parla il chirurgo, “40 giorni di riposo, 4-5 mesi per consolidarsi”

Conferenza stampa del chirurgo che ha operato il pilota di Tavullia

Incidente Valentino Rossi: Parla il chirurgo, “40 giorni di riposo, 4-5 mesi per consolidarsi”Incidente Valentino Rossi: Parla il chirurgo, “40 giorni di riposo, 4-5 mesi per consolidarsi”

Incidente Valentino Rossi – Dopo le parole di Valentino Rossi in merito all’incidente occorsogli ieri sera mentre si allenava con una moto da enduro (che potete leggere qui), è il Dr. Pascarella a spiegare l’operazione a cui è stato sottoposto il campione della Yamaha (che aveva riportato la frattura scomposta di tibia e perone della gamba destra), specificando anche i tempi di recupero. Di seguito le parole del chirurgo.

“Spero in 2 o 3 giorni di riuscire a dimetterlo”, ha detto Raffaele Pascarella, direttore dell’unità operativa ortopedia e traumatologia dell’ospedale di Ancona, così come riportato da Resto del Carlino.

Rossi non potrà salire in moto prima di 30-40 giorni. “Valentino – ha spiegato il chirurgo – è arrivato in ospedale a mezzanotte, l’intervento è iniziato alle due ed è durato circa un’ora. Abbiamo collocato un chiodo per fissare la frattura. E’ la stessa tibia che si era fratturato al Mugello. Inizieremo subito la fisioterapia, per 30-40 giorni dovrà stare a riposo. Le fratture di gamba impiegano 4 o 5 mesi per la stabilizzazione completa”. Rossi comunque non si è perso d’animo: “L’umore è buono – riferisce il medico – è sempre stato sorridente”.

Il Dr. ha spiegato che a Rossi è stato applicato “un chiodo endomidollare in titanio, che dovrebbe essere tolto non prima di un anno, un anno e mezzo. E’ un trauma importante, ma Rossi vuole tornare il prima possibile a correre”.

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati