MotoGP Brno, Gara: Iannone, “Al cambio moto avevo una slick davanti e una rain dietro”

Non solo l'incidente in corsia box, ma anche un errore al box che ha fatto perdere altro tempo al pilota

MotoGP Brno, Gara: Iannone, “Al cambio moto avevo una slick davanti e una rain dietro”MotoGP Brno, Gara: Iannone, “Al cambio moto avevo una slick davanti e una rain dietro”

Gp Repubblica Ceca Gara MotoGP Suziki – Una serie di sfortunati eventi. E’ così che si potrebbe riassumere il Gran Premio della Repubblica Ceca di Andrea Iannone.

Il pilota di Vasto dopo un’ottima partenza dalla 20esima casella era riuscito a rimontare fino alla dodicesima piazza nel primo giro. Poi l’abruzzese, viste le condizioni, ha deciso di rientrare ai box dove la sua gara ha subito un brusco stop.

All’ingresso della piazzola di sosta si è trovato Aleix Espargarò in uscita dalla sua, costretto a frenare, sulla striscia di vernice, la moto è scivolata. Come se questo non bastasse al momento di prendere la seconda moto, si è accorto di avere su una gomma slick all’anteriore e una rain al posteriore. Costretto ad aspettare il cambio, ha perso oltre un minuto e ha chiuso la gara in 19esima posizione.

Queste le parole di Andrea Iannone: “Ho fatto una partenza incredibile, ero dodicesimo al primo giro. Poi sono entrato subito, e avrei guadagnato come Marc. Poi è successo l’incidente con Aleix, ma non penso sia colpa sua. Alla fine il meccanico che ti tiene la moto di deve dire di aspettare o andare. Io ero arrivato in quel momento, e chi rientra da regolamento ha la precedenza. chi sta fermo deve controllare e poi partire. Io so che faccio fatica a guardare, dico al meccanico di darmi il segnale di partire. Quindi la colpa non è di Aleix, lui ha fatto il pilota che sale sulla moto e vuole ripartire, ma spetta al meccanico dare il via. Poi mi ha chiesto scusa. La mia moto è andata su quella di Rins e gli ha piegato il manubrio, ma anche io ho dato una bella botta. è meglio cadere a 300 km/h che così. Poi sono caduto sulla linea gialla che era scivolosa.

Ha parlato anche della gomma: “Poi la gomma, credo ci sia sta confusione. Avevo una slick davanti e una rain dietro. Credo si accaduto qualcosa di strano. Non sono partito, e ho dovuto aspettare che cambiassero la gomma. Anche con la caduta avrei perso massimo 4 secondi, invece così ho perso un minuto. Sono cose che possono capitare.”

Sul rapporto con il team Manager Davide Brivio e con la squadra ha detto: “Penso che Davide sia una persona molto capace nella gestione di queste cose e sono sicuro che sappia gestire al meglio le cose. Anche con il Giappone abbiamo un buon rapporto. La mia priorità è essere competitivo il prima possibile. Loro stanno lavorando ma sappiamo che ci vorrà tempo.”

Foto: A. Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Aprilia non molla Iannone [VIDEO]

Il pilota abruzzese, squalificato per 4 anni, è sceso in pista a Valencia, ma solo in forma virtuale accompagnato dal suo team
Condividi su WhatsAppMotomondiale MotoGP Iannone Aprilia – Dopo la notizia della squalifica per quattro anni decisa dal TAS nei confronti