MotoGP Assen, Michelin: Gourbert, “La corsa è stata la dimostrazione della fiducia che i piloti hanno nei confronti dei pneumatici”

Nonostante il meteo "pazzo" il fine settimana di Assen è stato un successo per la casa francese: le gomme hanno offerto un buon grip e poche cadute

MotoGP Assen, Michelin: Gourbert, “La corsa è stata la dimostrazione della fiducia che i piloti hanno nei confronti dei pneumatici”MotoGP Assen, Michelin: Gourbert, “La corsa è stata la dimostrazione della fiducia che i piloti hanno nei confronti dei pneumatici”

Gp Assen MotoGP Michelin – Il vero protagonista del week end del Gran Premio d’Olanda è stato il meteo; il venerdì sessioni sull’asciutto, poi al sabato la pioggia e infine domenica inizio di gara asciutta con qualche rovescio a pochi giri dal termine.

In queste condizioni difficili,però, le Michelin hanno risposto bene, e nell’arco di tutto il fine settimana abbiamo assistito a prestazioni notevole e a poche cadute.

La gara è stata probabilmente la parte “peggiore” del week end. Inizio asciutto, quindi tutti i piloti al via con gomme slick, poi la pioggia negli ultimi giri, che ha convinto alcuni piloti a tentare l’azzardo della sosta ai box, scelta che si è poi rilevata pessima.

Interessante vedere come i primi piloti dello schieramento abbiano scelto quasi tutti gomme diverse in gara. Il vincitore, Valentino Rossi, ha optato per una gomma media all’anteriore e una dura al posteriore, mentre Danilo Petrucci, secondo al traguardo, ha scelto gomme medie sia all’anteriore che al posteriore. Il pole man, Johann Zarco, è invece partito con entrambe le coperture morbide, ma ha poi optato per una sosta ai box.

Con il Gran Premio d’Olanda ormai alle spalle, è tempo di pesare alla Germania tra meno di una settimana. La pista del Sachsenring, visto l’enorme numero di curve a sinistra rispetto a quelle a destra, è sempre stata una tappa critica per il costruttore francese; inoltre, la pista tedesca è stata recentemente ri asfaltata, cosa che renderà il lavoro della casa di Clermont Ferrand ancora più difficile.

Queste le parole di Nicolas Goubert, Direttore Tecnico e supervisore del programma MotoGP :“Siamo stati contenti delle prestazioni dei pneumatici qui a Assen questo fine settimana. Durante la sessione bagnata e asciutta il sabato, i pneumatici bagnati hanno lavoravano molto bene, i tempi erano notevolmente più rapidi rispetto alle condizioni similari dello scorso anno e abbiamo avuto poche cadute malgrado i piloti avessero denunciato che la pista offrisse poco. In gara abbiamo visto l’utilizzo della maggior parte dei compound accoppiati in maniere diverse, ma non avevamo previsto cosa sarebbe successo più tardi in gara. Quando la pioggia è cominciata a cadere, ci aspettavamo tempi di riposo, ma i ragazzi davanti non hanno rallentato affatto. Hanno fatto una fantastica corsa che è stata una dimostrazione perfetta della fiducia che avevano nei confronti dei pneumatici altrimenti non avrebbero spinto così con quelle condizioni difficili. Stiamo costantemente cercando di produrre i migliori pneumatici per ogni tracciato per consentire ai piloti di dare così eccitazione per le folle e continueremo a farlo. La prossima settimana ci dirigeremo in Germania, che sarà una prova molto dura poiché la pista è stata asfaltata di recente e non abbiamo dati, ma siamo sicuri di avere le gomme giuste per questo e siamo pronti per la sfida “.

Foto di Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati