MotoGP Mugello: Jorge chiude solo 8°, “Non ho il giusto feeling sull’anteriore nel momento del massimo angolo di piega”

Lo spagnolo lamenta anche il poco sviluppo fatto da Ducati

MotoGP Mugello: Jorge chiude solo 8°, “Non ho il giusto feeling sull’anteriore nel momento del massimo angolo di piega”MotoGP Mugello: Jorge chiude solo 8°, “Non ho il giusto feeling sull’anteriore nel momento del massimo angolo di piega”

GP Italia MotoGP GP – dopo una partenza che nei primi giro ha anche visto lo spagnolo al comando della gara, Jorge Lorenzo ha pian piano perso posizioni fino a chiudere 8°, appena davanti alla wild card Michele Pirro. Il problema risiede sul feeling all’anteriore a centro curva, ed anche – a detta di Lorenzo – dal poco sviluppo fatto sulla moto.

“E’ stato molto positivo che Dovi oggi abbia vinto – ha commentato Jorge Lorenzo – perché fa alzare il morale della squadra che sta lavorando molto duramente. Sfortunatamente, per quanto mi riguarda il nuovo setting mi ha dato problemi già da ieri amplificando il mio problema attuale. Al centro della curva non riesco ad essere veloce come vorrei, non ho il giusto feeling sull’anteriore nel momento del massimo angolo di piega. Oggi tanti piloti mi hanno superato all’interno – Zarco, Vinales e Rossi – quando solitamente io sono il più rapido della categoria in quel frangente”.

Dopo il podio di Jerez pensavi di aver trovato un base vincente o ti aspettavi queste difficoltà?
“Purtroppo dipende molto dal circuito perché sfortunatamente la moto da Austin ad oggi non è cambiata, se non per piccoli dettagli. La differenza la fa quindi la pista: a Jerez mi sono trovato bene, qua no; Dovi il contrario. Magari a Montmelò le cose cambieranno nuovamente”.

Oggi sei partito molto forte per poi andare in crisi, perché?
“Negli ultimi anni ho sempre avuto una buona partenza e grande velocità nei primi giri rispetto agli altri. Ho quindi deciso di sfruttare questo vantaggio ma sapevo già di avere un ritmo lento sul 1.48 alto. Con l’innalzarsi della temperatura i problemi aumentano e faccio quello che posso con questa moto. Ho bisogno di trovare la giusta direzione per arrivare a guidare questa moto così come lei richiede”.

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

5 commenti
  1. Avatar

    rolando gassoso

    4 giugno 2017 at 21:41

    Solitamente cosa?

  2. Avatar

    ueueue

    5 giugno 2017 at 12:05

    Giorgio Giorgio non sei il più veloce manco sul rettilineo visto che non sei manco mai la prima delle Ducati..

    Grande Dovi!
    Era meglio se tenevano Iannone al posto di sto frignone..

  3. Avatar

    supermariacion

    5 giugno 2017 at 13:21

    Andate a leggere cosa scrivevano di Rossi durante i due anni in ducati….ora,spariti tutti!! Infamie di ogni tipo! Mentre a sto bluff strapagato nemmeno un post!! Giorgi fai schifo!

  4. Avatar

    cujo

    5 giugno 2017 at 14:20

    qualcuno fievolmente dice… si deve adattare, ma è un gran lavoratore però….

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati