Moto2 Le Mans, Gara: Morbidelli cala il poker, Bagnaia meraviglioso 2°

Dietro alla doppietta tricolore Luthi. Marquez 4° con frattura al piede

Moto2 Le Mans, Gara: Morbidelli cala il poker, Bagnaia meraviglioso 2°Moto2 Le Mans, Gara: Morbidelli cala il poker, Bagnaia meraviglioso 2°

Gp Le Mans Moto2 Gara- Quinta tappa del Motomondiale 2017 per la categoria Moto2 sul circuito Bugatti di Le Mans per il Gp di Francia.

E’ Franco Morbidelli (Marc VdS)ad aggiudicarsi la vittoria del Gran Premio di Francia. Quarta vittoria in carriera e quarta della stagione, grazie alla quale consolida la posizione in classifica generale dopo lo zero di Jerez.

In seconda posizione un meraviglioso Francesco Bagnaia, che si aggiudica il secondo podio consecutivo in Moto2 al debutto. Il pilota dello Sky Racing Team guadagna punti importanti in classifica mondiale. Si tratta della 12esima volta consecutiva che un italiano sale sul podio in Moto2.

Terzo Thomas Luthi (CarXpert Interwetten), che raggiunge il 39esimo podio in categoria .

Nonostante la frattura al piede rimediata in FP3 Alex Marquez chiude quarto, seguito da Mattia Pasini e Dominique Aegerter. In settima posizione Takaaki Nakagami, seguito da un rimontante Simone Corsi (Speed Up) e Xavi Vierge (Tech 3). Completa la top ten Yonny Hernadez.

Diannovesimo Anbdrea Locatelli (ItalTrans), mentre Axel Bassani (Speed Up)chiude 14esimo. Fuori entrambi i piloti Forward: Luca Marini e Lorenzo Baldassarri. Out anche Stefano Manzi (Sky Racing Team )

Cronaca di gara
Parte bene Luthi dalla pole, ma Morbidelli e Bagnaia che partivano dalla prima fila riescono a rimanere agganciati. Ottima partenza di Marini dalla seconda fila, ma prima della fine del giro scivola per un contatto con Pasini.

Finisce il primo giro e Morbidelli si mette subito al comando, ma lo svizzero gli rimane agganciato. Risale anche Alex Marquez, e nonostante la frattura riportata nelle Fp3, inizia ad attaccare Bagnaia per la terza posizione. Non passa troppo tempo prima che arrivi il sorpasso.

Nel frattempo Baldassarri e Pasini, inizino la lotta per la quinta posizione. Marquez, nonostante l’infortunio, riesce a portarsi sui primi due, staccando Pecco.

A 22 giri dalla fine si infiamma la lotta per la prima posizione, con Morbidelli e Luthi che si scambiano le posizioni un paio di volte, da dietro e approfitta Marquez che riesce a riportarsi in scia dei due. Intanto Bagnaia non ha la minima intenzione di lasciarsi scappare il podio e riesce a riportarsi sotto a Marquez.

A 20 giri dalla fine arriva l’attacco di Luthi su Morbidelli, ma l’italiano mostra di non avere la minima intenzione di lasciarlo scappare, nonostante lo svizzero cerchi di aumentare il ritmo.

A 19 giri dalla fine la lotta diventa incandescente. Alla seconda curva arriva l’accao di Morbidelli, Luthi cerca di resistere all’esterno alla curva successiva, ma va largo, rientrando in quarta posizione. Alle spalle dei due Bagnaia riesce a passare Marquez portandosi in seconda posizione.

Nel frattempo dietro cadono sia Baldassarri che Manzi, entrambi senza conseguenze.

A 17 giri dalla fine Morbidelli riesce a staccare gli inseguitori portandosi a circa mezzo secondo. Dietro la lotta per la seconda posizione, vede i tre piloti compatti, con Pasini che cerca di raggiungere i tre.

A 13 giri Bagnaia stampa il record del circuito, prendendo margine su Marquez. Il giro successivo Morbidelli ritocca ulteriormente il record.

A 8 giri dalla fine, i due italiani in testa riescono a prendere margine sugli inseguitori, mentre Marquez e Luthi lottano per la terza posizione.

A 4 giri dalla fine Luthi passa Marquez, mentre Bagnaia inizia a rimontare su Morbidelli. Due passaggi dopo il vantaggio del pilota Marc VdS si riduce a 4 decimi.

moto2 Gara Jerez - GP Andalusia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap

Risultati non ancora disponibili.


Jerez - GP Andalusia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    supermariacion

    21 Maggio 2017 at 13:50

    Bel podio italiano! Bravi!!

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati