MotoGP Le Mans: Lorenzo, “Miller non è cosciente del rischio”

Il pilota della Ducati ha attaccato l'australiano della Honda

MotoGP Le Mans: Lorenzo, “Miller non è cosciente del rischio”MotoGP Le Mans: Lorenzo, “Miller non è cosciente del rischio”

MotoGP Le Mans Lorenzo Vs Miller – Durante le FP4 del Gran Premio di Francia Jack Miller (rider Honda MotoGP) è stato vittima di una bruttissima caduta, con il pilota australiano uscito miracolosamente illeso dopo essere stato scaraventato verso il muro prima della curva due.

Miller ha poi disputato regolarmente le qualifiche, ma è stato duramente attaccato da Jorge Lorenzo, che ha “criminalizzato” il suo modo di guidare e che ce l’aveva con Miller per quanto accaduto nella Safety Commission del venerdì, dove in “ballo” c’era la votazione per la scelta della gomma 070, non gradita al pilota maiorchino della Ducati.

Secondo quando riportato da AS.com Miller avrebbe attaccato Lorenzo dicendo: “Le opinioni sono come il buco del cu*o, ognuno ha il suo.”

“Ho un parere negativo per quanto riguarda Miller, perché ieri nella Safety Commission mi ha dato una risposta molto maleducata – ha detto Lorenzo – Oggi penso che Dio abbia detto che non era il suo giorno e lo ha ripreso con le pinze. La mia opinione è che Miller non sia consapevole del rischio di essere in questa categoria e che portare queste moto. È stato un qualcosa di simile a quanto successo a Marquez al Mugello nel 2013 e oggi è stato un avvertimento che ha dato per la MotoGP o lo sport, ha detto che questo non è uno scherzo.”

E alla domanda se considera Miller un pilota pericoloso, ha dichiarato: “Lo considero meno consapevole del rischio di altri. Io non so se sia pericoloso o meno, ma dall’ esterno lo vedo in quel modo.”

Una giornata tormentata quella di Lorenzo, che ha anche litigato con Davide Tardozzi, Team Manager Ducati, che lo aveva “rimproverato” a fine prove. Lorenzo ha poi detto di essersi chiarito, ma è apparso contrariato in volto. “Non ha avuto un atteggiamento adeguato in quel momento, dopo abbiamo parlato in privato e ci siamo chiariti” – ha detto il maiorchino.

Tardozzi ha smorzato così i toni a Sky Sport: “Jorge era in una condizione molto particolare. Per dirla come dice lui ‘capita pochissime volte in campionato’ e lui non se l’è sentita di rischiare. E’ comprensibile, sono situazioni che ovviamente si fanno fatica ad accettare… Restiamo fiduciosi, in gara farà vedere quello che sa fare”.

Foto: Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

6 commenti
  1. Avatar

    Axel Thunder

    20 maggio 2017 at 18:38

    Nemmeno tu lo eri nel 2008 non appena arrivasti!Il suo problema purtroppo rimane che parla troppo fuori dalla pista e sentenzia con troppi giudizi gli altri piloti convinto di saperne dedurre il valore…Il suo stile di guida a me piace e tecnicamente è davvero perfetto e infatti si è visto come andasse diversamente dalla ducati del dovi in gara a jerez la tua e come facevi la curva 5 di percorrenza lunga era un capolavoro ma come persona il tuo ego rimane superiore al tuo valore mi dispiace perchè un tempo tifavamo anche per te

  2. Avatar

    zukki

    20 maggio 2017 at 18:55

    Mi dispiace per Ducati ma spendere dieci e rotti milioni per Giorgi è stato un terribile errore.
    Iannone costava 7 volte meno e ci dava più gas.
    E si lamentava molto molto meno.
    Hanno preso uno che non ha metà della grinta di Capirossi Stoner e Iannone..
    Adesso si trovano un piagnone che si mette pure a sparare sentenze sulle cadute degli altri..

  3. Avatar

    zukki

    20 maggio 2017 at 19:01

    E comumque grande Miller, la risposta in safety commission è da oscar

  4. Avatar

    supermariacion

    20 maggio 2017 at 21:47

    Giorgi nervosetta??

  5. Avatar

    nandop6

    21 maggio 2017 at 10:44

    Ma le critiche che venivano fatte a Rossi che oltretutto era primo ducatista, a Lorenzo viene perdonato tutto? Dai antirossisti!!!! Incoerenza allo stato puro.

  6. Avatar

    ueueue

    21 maggio 2017 at 10:59

    bah adesso che Lorenzo è dietro perché non fanno più nessn confronto con Rossi?..beh certo perché gli fa comodo avendo la coda di paglia riescono solo a sparlare poveri ominicchi!

    Rossi non avrà vinto con Ducati ma almeno era sempre o quasi la prima in griglia..

    Viva La Signorina Loprenzo

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati