Superbike, Motul Italian Round, Gara 1: Chaz Davies torna sul gradino più alto del podio

Il pilota gallese della Ducati conduce una corsa in solitaria. Con lui sul podio Rea e Melandri.

Superbike, Motul Italian Round, Gara 1: Chaz Davies torna sul gradino più alto del podioSuperbike, Motul Italian Round, Gara 1: Chaz Davies torna sul gradino più alto del podio

Straordinaria vittoria di Chaz Davies nella prima corsa del Motul Italian Round all’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola. Completa la festa Ducati davanti al pubblico di casa Marco Melandri sul terzo gradino del podio.

Chaz Davies è stato il protagonista assoluto con la sua Ducati Panigale R e ha ottenuto la vittoria dominando tutti i 12 giri percorsi, prima che fosse esposta la bandiera rossa per l’incidente di Eugene Laverty che ha concluso anzitempo la corsa.

Il gallese, partito dalla pole position, ha avuto da subito un buon ritmo e ha guadagnato sempre più vantaggio sugli avversari, assicurandosi così la vittoria.

“Fin qui, è stato un weekend perfetto”, ha ammesso Davies. “Credo che questa pista si addica davvero sia alla Panigale R che al mio stile di guida. Abbiamo fatto un passo avanti in accelerazione quest’anno, e qui è stato di grande aiuto in uscita dalle chicane” – ha dichiarato un entusiasta Chaz Davies – “Inoltre, penso che le caratteristiche del tracciato favoriscano i miei punti di forza come pilota. Stavo cercando di controllare il margine su Rea, gestendo le gomme, ed il nostro passo era molto costante. È stata una gara solitaria, ma non facile. Domani sarà diverso, partendo dalla nona posizione. Dovremo essere pazienti e stare lontano dai guai nei primi giri. Possiamo ancora migliorare a livello di elettronica, ma sicuramente non faremo grandi stravolgimenti. Grazie a tutti i ducatisti per il grande tifo!”

Anche Marco Melandri ha svolto una prestazione positiva con la Panigale R davanti al suo pubblico. Il ravennate ha fatto un’ottima partenza dalla seconda fila e ha subito girato in seconda posizione dietro al suo compagno di squadra. Successivamente è stato superato da Rea, ma è riuscito a difendere il terzo posto da Sykes, ottenendo così un podio importante.

“Sicuramente il podio a Imola è un grande risultato, di fronte a questo pubblico, in questa grande atmosfera con i tifosi Ducati. È stata una gara difficile per me, ho avuto un po’ di difficoltà, Chaz ha un passo decisamente migliore, però conto di poter fare un altro step e lottare con le Kawasaki domani” – ha spiegato Marco Melandri – “Con Sykes ho avuto una sfida a distanza, quando si è avvicinato avevo iniziato a sentirmi meglio perché avevo meno benzina e i miei tempi sono decisamente migliorati. Ho visto che il vantaggio su di lui aumentava un pochino, fino a quando ho fatto un errore alla Variante Alta nel giro prima della bandiera rossa. Mi sentivo comunque pronto per lottare. Domani voglio lottare con Rea. Una cosa che dobbiamo migliorare in vista di domani è la frenata”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati