Superbike, Motul Italian Round: il Team Red Bull Honda arriva a Imola

Per Stefan Bradl sarà la prima volta su questa pista

Superbike, Motul Italian Round: il Team Red Bull Honda arriva a ImolaSuperbike, Motul Italian Round: il Team Red Bull Honda arriva a Imola

Il Red Bull Honda Racing Team è atteso a un fine settimana molto impegnativo: la Honda Fireblade 1000RR SP2 2017 è ancora in fase di sviluppo e dovrà confrontarsi con un pista molto tecnica, impegnativa e veloce come quella dell’Autodromo Internazionale Enzo e Dino Ferrari di Imola.
Stefan Bradl e Nicky Hayden dovranno quindi impegnarsi al massimo se vogliono stare nella top 10 dei più veloci, e il tedesco dovrà anche fare i conti con quello che sarà l’esordio per lui su questa pista.

A Imola corre solo la WorldSuperbike, quindi Bradl venendo dalla MotoGP non ha mai avuto modo di gareggiare qui: sarà una bella sfida per lui trovare la giusta messa a punto sin da subito.

“Non vedo l’ora di correre in Italia” – ha spiegato Stefan Bradl – “Il meteo è sempre caldo e spero che anche questo fine settimana sia così. Non ho mai guidato qui, quindi non ho alcuna esperienza su questo tracciato, sarà una sfida perché ho sentito dire che si tratta di un tracciato molto tecnico, con alcune curve cieche e vari dislivelli. Non sarà facile trovare subito la giusta linea ma farò del mio meglio per imparare il layout il più velocemente possibile per poi lavorarci su”.

Nicky Hayden è uno dei piloti più attesi del fine settimana, da sempre molto amato dal pubblico italiano: il Campione del Mondo MotoGP™ 2006, cercherà quindi di ripagare questo affetto con una bella prestazione su un tracciato dove l’anno scorso, al suo debutto nella classe, aveva ottenuto due top 9.

“Mi piace sempre molto correre in Italia: i tifosi creano sempre una grande atmosfera!” – ha aggiunto Nicky Hayden – “Dopo Assen arrivo a Imola con l’intenzione di ottenere un buon risultato e mostrare il potenziale della nostra moto, con grande motivazione. Non sarà facile, ma faremo del nostro meglio!”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati