MotoGP Preview Jerez: Pedrosa, “E’ una pista che mi piace molto, qui ho fatto il mio debutto in MotoGP”

Il pilota HRC dopo il podio di Austin spera di ripetersi davanti ai suoi fan

MotoGP Preview Jerez: Pedrosa, “E’ una pista che mi piace molto, qui ho fatto il mio debutto in MotoGP”MotoGP Preview Jerez: Pedrosa, “E’ una pista che mi piace molto, qui ho fatto il mio debutto in MotoGP”

Gp Jerez MotoGP HRC– Dopo il podio di Austin, Dani Pedrosa sembra aver trovato il giusto slancio per il proseguo della stagione. Tra le curve americane il pilota Honda ha messo in mostra una grinta e una tenacia incredibile, e, nonostante il terzo posto non rispecchi a pieno quello che è stato il vero valore della sua gara, è un’ottima base di partenza per i prossimi appuntamenti. La prossima tappa sarà Jerez, pista che piace molto al pilota spagnolo, dove spera di riuscire a ripete o migliorare le prestazioni dell’ultima gara.

Queste le parole di Dani Pedrosa: “Jerez è una pista che mi piace molto; ha un po ‘di tutto: curve strette, curve veloci, cambiamenti di direzione, alcune zone di wheelie. Uno dei miei ricordi migliori è quando ho fatto il mio debutto in MotoGP (2006) e sono finito sul podio. Spero di mantenere lo slancio di Austin e di continuare il progresso, migliorando ulteriormente la nostra messa a punto in moto, specialmente nel mantenere un ritmo veloce e tempi più veloci. Adesso conosciamo di più la nostra moto, cosa abbiamo bisogno di migliorare, e quali cambiamenti dobbiamo fare al set up; quindi ci aspettiamo sicuramente di fare un altro passo a Jerez. Il mio fan club sarà lì e vogliamo avere un altro buon weekend davanti a loro e tutti i nostri fan! “

Foto di Alex Farinelli

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati

MotoGP

MotoGP | Dani Pedrosa testerà la KTM a giugno

Lo spagnolo è sceso in pista in settimana al Mugello per verificare le condizioni fisiche
Condividi su WhatsApp MotoGP – Dopo l’addio alla classe regina e l’inizio della ‘carriera’ da collaudatore di Dani Pedrosa non