MotoGP Jerez: Taramasso, “E’ una delle piste dove stiamo cercando di migliorare”

La casa francese metterà a disposizione due mescole simmetriche, la dura e la morbida, e una asimmetrica, la media

MotoGP Jerez: Taramasso, “E’ una delle piste dove stiamo cercando di migliorare”MotoGP Jerez: Taramasso, “E’ una delle piste dove stiamo cercando di migliorare”

Gp Jerez MotoGP Michelin– La casa francese si prepara al primo appuntamento europeo della stagione: Jerez de la Frontera. Le prime tre tappe del mondiale, nonostante le condizioni climatiche spesso avverse, sono andate positivamente per la casa di Clermoont Ferrand.

Sulla pista spagnola però, nuove sfide aspettano la Michelin. Lo scorso anno a causa del basso grip dell’asfalto ci furono diversi problemi di spinning per molti piloti, che compromisero la durata delle gomme. Quest’anno, la speranza e che tali problemi non si ripropongano.

Per ovviare ai problimi del 2016, la casa francese, come ormai da regolamento, ha portato tre mescole all’anteriore e tre al posteriore. Sia davanti che dietro i piloti avranno a disposizione mescole: Soft e Dure simmetriche e Medie asimmetriche

Queste le parole di Piero Taramasso, responsabile sezione due ruote Michelin: “Dopo tutte le gare lontane, è buono iniziare la tappa europea della stagione e viaggiare in luoghi più vicini a casa, che hanno una logistica più facile. Jerez è una delle piste dove stiamo cercando di migliorare questa stagione. Si tratta di un circuito a bassa tenuta, con molti cambi di direzione, oltre ad essere piuttosto stretta. La diversità del layout angolare significa che abbiamo bisogno di offrire un pneumatico equilibrato per garantire una buona gestione sia in curve a bassa velocità sia ad alta,  sia curve piatte che nei cambiamenti di altezza, questo rende molto tecnico ogni aspetto. Abbiamo una gamma di pneumatici che ci daranno il tipo di progresso che stiamo cercando di ottenere e poi, lunedì al test ci fornirà alcune nuove opzioni, oltre a dare ai piloti alcune alternative esistenti per provare e fare confronti con i pneumatici che abbiamo già nella gamma. Jerez è un evento sorprendente, pieno di tifosi eccitati e colorati ed è una gara che ha dato delle battaglie memorabili e è sicuramente un ottimo posto per iniziare in Europa “.

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati