Acerbis Dutch Round, Tissot-Superpole: pole con polemiche per Jonathan Rea

Il Campione del Mondo polverizza il record MotoGP ma è polemica con Chaz Davies

Acerbis Dutch Round, Tissot-Superpole: pole con polemiche per Jonathan ReaAcerbis Dutch Round, Tissot-Superpole: pole con polemiche per Jonathan Rea

Sarà un pole position che farà discutere quella conquistata da Jonathan Rea pochi minuti fa al TT Circuit di Assen, teatro questo fine settimana dell’Acerbis Dutch Round, quarto appuntamento della stagione: il Campione del Mondo fa, sue stesse parole, probabilmente il miglior giro della sua carriera, battendo non solo i suoi avversari ma la MotoGP.

Con il suo crono di 1’33.505, Rea infatti polverizza addirittura il record della pista di Marc Marquez con la Honda HRC, un 1:33:617 stabilito il 27 giugno 2015: si tratta di un risultato pazzesco che il pilota Kawasaki festeggia alla grande al parco chiuso, che gli vale la terza pole su quattro appuntamenti quest’anno.
Solo il suo compagno di squadra, Tom Sykes, riesce a tenere il suo passo accusando solo due decimi di distacco, mentre invece è ben più pesante il distacco di quasi un secondo inflitto a Chaz Davies, che pesa sul gallese della Ducati come un macigno in vista delle gare.
Davies e Rea cono stati anche protagonisti di un episodio controverso e al momento in cui scriviamo sono chiamati in Direzione Gara per spiegare l’accaduto: in sostanza, dopo il suo giro veloce Rea ha vistosamente rallentato, mettendosi in mezzo alla pista, proprio mentre Chaz Davies era impegnato sul suo di giro, che ha dovuto quindi abortire avvisando della sua presenza “scuotendo” il braccio di Rea e mandandolo “a quel paese”.
Nemmeno sl parco chiuso i due non si sono chiariti e ne è nata una forte polemica, con il Campione del Mondo che difendeva il suo comportamento: alla fine ironicamente Davies gli ha chiesto scusa ed è tornato al suo box.
Vedremo se la Direzione Gara deciderà di prendere provvedimenti: un peccato però che una prestazione del genere venga “sporcata” da una polemica che si poteva risolvere subito.
Tornando alle qualifiche, con il quarto posto troviamo Lorenzo Savadori che grazie a un giro molto buono beffa nelle ultime fasi Marco Melandri, quinto in griglia: la Aprilia, che conquista anche la sesta piazza con Eugene Laverty, sta dimostrando di andare molto bene con le gomme da qualifica, vedremo se anche in gara riuscirà ad essere veloce con coperture diverse.
Settimo posto per Xavi Fores, arrivato dalla prima manche di Tissot-Superpole insieme a Nicky Hayden, con la sua Panigale del team Barni che precede l’idolo di casa Michael Van der Mark.
Completano le prime dieci posizioni sulla griglia di partenza Jordi Torres e Nicky Hayden: la sua Honda non sembra però poter tenere il passo dei primi.

Aspettando comunicazioni ufficiali dalla Direzione Gara, appuntamento alle 13:00 con Gara 1 dove sarà la pista a parlare.

Di seguito la griglia di partenza di Gara 1 e i tempi fatti registrare in qualifica:

1. Jonathan Rea GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 33.505s
2. Tom Sykes GBR Kawasaki Racing ZX-10R 1m 33.715s
3. Chaz Davies GBR Aruba.it Racing Ducati 1199R 1m 34.491s
4. Lorenzo Savadori ITA Milwaukee Aprilia RSV4 1m 34.666s
5. Marco Melandri ITA Aruba.it Racing Ducati 1199R 1m 34.782s
6. Eugene Laverty IRE Milwaukee Aprilia RSV4 1m 34.880s
7. Xavi Fores ESP Barni Ducati 1199R 1m 35.930s
8. Michael van der Mark NED PATA Yamaha YZF-R1 1m 35.049s
9. Jordi Torres ESP Althea BMW S1000RR 1m 35.283s
10. Nicky Hayden USA Red Bull Honda CBR1000RR SP2 1m 35.305s
11. Leon Camier GBR MV Agusta RC F4 RR 1m 35.319s
12. Alex Lowes GBR PATA Crescent Yamaha R1 1m 35.698s

Grid positions determined by Superpole 1 results:

13. Randy Krummenacher SWI Puccetti Kawasaki ZX-10R 1m 35.721s
14. Alex de Angelis SMR Pedercini Kawasaki ZX-10R 1m 35.828s
15. Roman Ramos ESP Team Go Eleven Kawasaki ZX-10R 1m 36.363s
16. Stefan Bradl GER Red Bull Honda CBR1000RR SP2 1m 36.432s
17. Leandro Mercado ITA IodaRacing Aprilia RSV4 1m 36.473s
18. Raffaele De Rosa ITA Althea BMW S1000RR 1m 36.489s
19. Riccardo Russo ITA Guandalini Yamaha YZF-R1 1m 36.885s
20. Ondrej Jezek CZE Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 36.895s
21. Ayrton Badovini ITA Grillini Kawasaki ZX-10R 1m 37.510s

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati