MotoGP Qatar Michelin: Taramasso, “Le nostre nuove gomme hanno lavorato molto bene”

Archiviato il Qatar la prossima tappa sarà l'Argentina, pista sulla quale Michelin ha avuto diversi problemi nel 2016

MotoGP Qatar Michelin: Taramasso, “Le nostre nuove gomme hanno lavorato molto bene”MotoGP Qatar Michelin: Taramasso, “Le nostre nuove gomme hanno lavorato molto bene”

Michelin MotoGP Qatar–  Nonostante le condizione meteo avverse, per Michelin, il Gran Premio del Qatar è stato un successo. Per la prima tappa del Motomondiale 2017, la casa francese, ha portato in pista la nuova gomma già provata dai piloti durante i test invernali. All’anteriore la nuova mescola permette di avere un miglior grip ad angoli di piega elevati, mentre al posteriore, garantisce maggiore guidabilità e una migliore accelerazione.

Il nuovo profilo non è andato giù ad alcuni piloti; tra tutti: Marquez, Rossi e Iannone, che, sono stati i più critici nei confronti della nuova specifica. Nel corso del weekend bene o male sono comunque riusciti ad adattarsi. Il problema per i piloti sopra citati risiedeva nel fatto che la gomma anteriore asimmetrica, aveva un profilo troppo morbido per il loro stile di guida.

Prossima tappa il circuito di Termas de Rio Hondo, dove lo scorso anno la casa di Clermont Ferrand ha avuto molti problemi, imponendo ai piloti una gara con il cambio moto.

Queste le parole di Piero Taramasso, responsabile della sezione MotorSport a due ruote Michelin: “E ‘stato un fine settimana molto movimentata qui in Qatar, dopo aver perso un giorno intero e poi la gara iniziata con i problemi al via, è stato molto piacevole alla fine partire senza interruzioni. Le nostre nuove gomme hanno lavorato molto bene qui, nonostante le condizioni. Il primo giorno Maverick ha girato sotto di 6 decimi  rispetto al giro record e sono sicuro che se il tempo non fosse stato così difficile, come era, avremmo visto alcuni giri ancora più veloci. Abbiamo portato sei specifiche qui e cinque sono state utilizzate in tutto le pratiche. mentre quattro per la gara, questo dimostra ancora una volta la possibilità di scegliere che stiamo dando ai piloti, liberi di optare quelle che preferiscono. La gara è stata molto consistente e emozionante per tutti i piloti. Siamo stati particolarmente lieti di vedere i rookie; Zarco, Folger e Rins adattarsi alle nostre gomme così rapidamente durante il fine settimana e vedere la fiducia che hanno avuto nello spingere. Adesso ci dirigiamo verso l’Argentina, dove siamo certamente pronti per la sfida!”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    Raphael

    29 marzo 2017 at 16:52

    Facile dire le nostre gomme hanno lavorato bene, sono i soli a gareggiare!!!!! Al massimo potrebbero dire non hanno dato problemi, ma neanche possono, chiedere a Marquez, Rossi e Iannone.

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati