MotoGP Test Qatar Day 2: Vinales detta il passo, Rossi 2°, attardati Marquez e Lorenzo

Giornata compromessa dalle tante cadute, debutta la nuova carena Ducati

MotoGP Test Qatar Day 2: Vinales detta il passo, Rossi 2°, attardati Marquez e LorenzoMotoGP Test Qatar Day 2: Vinales detta il passo, Rossi 2°, attardati Marquez e Lorenzo

MotoGP Test Qatar Day 2 – In archivio anche la seconda giornata di Test IRTA sul  circuito di Losail. In una giornata funestata da una leggera  pioggia, in alcuni momenti della giornata, si sono  viste molte novità e numerose cadute. Il circuito leggermente umido, e sporco, ha rovinato le prime ore di test a molti piloti; tra i big: Jorge Lorenzo e Valentino rossi. Il maiorchino è caduto nelle prime tornate della giornata, subito dopo aver stabilito la sua migliore prestazione. Il  pilota di Tavullia è scivolato verso le 18 (ora italiana), ma è riuscito a migliorarsi nelle ore successive. Entrambi i piloti non hanno riportato conseguenze. E’ stato il giorno del debutto delle nuove carene Ducati; la casa di Borgo Panigale ha scelto un sistema simile a quello Aprilia, ma estremizzato, per rispondere alla messa al bando delle alette da quest’anno. Sicuramente, tra le conformazioni viste finora, la soluzione della Rossa è quella in grado di generare maggior carico aerodinamico.

La classifica dei tempi vede davanti a tutti un’incredibile Maverick Vinales, che dopo aver stabilito la migliore prestazione nelle prime ore, si è ulteriormente migliorato, battendo anche la migliore prestazione realizzata ieri da Andrea Dovizioso. Il pilota Yamaha ha chiuso con il tempo di 1:54.455. Staccato di soli 277 millesimi, Valentino Rossi. Il nove volte iridato, dopo i problemi avuti a inizio sessione, è riuscito ad avvicinarsi al compagno di squadra e a migliorare la sua prestazione, di ieri, di quasi un secondo. In terza posizione, un’altra Yamaha, quella del team Tech3 di Jonas Folger; il pilota tedesco continua a stupire dopo l’ottima prestazione ottenuta nel primo giorno.

Cal Crutchlow chiude in quarta posizione e, per la seconda volta consecutiva, è la migliore Honda della classifica dei tempi. Strepitosa prestazione per Aleix Espargarò, che porta la sua Aprilia nella top ten a 6 decimi dalla vetta. Marc Marquez, dopo la dodicesima posizione di ieri, riesce a migliorarsi ma non va oltre la sesta posizione, chiudendo a oltre 7 decimi dalla vetta.  La prima Ducati dello schieramento non è quella ufficiale, bensì la GP16 di Alvaro Bautista( Aspar Team), che precede di soli 99 millesimi Jorge Lorenzo. Entrambi i piloti sono stati autori di una caduta nella giornata odierna. Scott Redding, Ducati Pramac, chiude in nona posizione seguito da Johann Zarco (Tech3) che completa la top ten.

Andrea Iannone (Suzuki Ecstar), migliora la prestazione di ieri ma non riesce a rientrare nella top ten, chiude, infatti, in dodicesima posizione. il pilota di Vasto riesce a tenersi alle spalle l’ex compagno di squadra: Andrea Dovizioso. Il forlivese non è riuscito a replicare l’ottima prestazione di ieri; però è stato il primo a scendere in pista con la nuova carena. A soli 97 millesimi da DesmoDovi, Danilo Petrucci (Ducati Pramac); anche il pilota ternano è stato vittima di una scivolata, fortunatamente senza conseguenze. Stupisce, in negativo, la prestazione di Dani Pedrosa. Il pilota Honda dopo aver chiuso bene la prima giornata, non è riuscito a replicare e ha chiuso in sedicesima posizione.

Test IRTA MotoGP Qatar Day 2 – I tempi finali

Test IRTA MotoGP Qatar Day 2 - I tempi finali

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati