Superbike, Round Thailandia: Jonathan Rea prova a scappare

Il Campionato arriva in Asia con l'incognita meteo

Superbike, Round Thailandia: Jonathan Rea prova a scappareSuperbike, Round Thailandia: Jonathan Rea prova a scappare

Dopo appena due settimana dalla tappa inaugurale di Phillip Island, che ha visto Jonathan Rea beffare di pochi millesimi Chaz Davies in entrambe le gare e Marco Melandri tornare su un podio da cui mancava dal 2014, il Campionato Mondiale delle derivate di serie torna già questo fine settimana in Thailandia, teatro del round numero due in calendario.

Al Chang International Circuit, nonostante l’incognita meteo che lo scorso anno ha influenzato notevolmente le prestazioni in pista e il risultato, sarà ancora il Campione del Mondo in carica l”uomo da battere, anche se la Ducati è molto più vicina rispetto a quanto non fosse esattamente un anno fa.

Dall’Australia Rea e Davies escono come i rivali più accreditati al titolo, anche se sono stati assegnati solo 50 punti e anche se Tom Sykes è un avversario che non si deve mai sottovalutare: il pilota Kawasaki è infatti intenzionato a colmare in fretta il gap che già lo separa dal compagno di team, e spera che il meteo quest’anno non gli giochi brutti scherzi.

Passando alle contendenti, in Thailandia la Yamaha è chiamata a confermare le buone impressioni dii Phillip Island, dove è sembrata in grado di poter lottare con i primi soprattutto grazie ad Alex Lowes, mentre Michael Van der Mark è ancora alla ricerca del giusto affiatamento con la moto.
L’olandese comunque ha bei ricordi della pista tailandese, dove ha conquistato la prima Superpole in carriera.

Da tenere d’occhio saranno poi Xavi Fores (Barni Racing Team), Leon Camier mentre sembrano un po’ indietro le Aprilia RSV4 del team Milwaukee di Eugene Laverty e Lorenzo Savadori, e soprattutto il team Red Bull Honda World Superbike che con Nicky Hayden e Stefan Bradl è stata la delusione di Phillip Island.

Leggi altri articoli in Primo Piano

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati