Superbike: al via tutte le novità targate 2017

Riepiloghiamo quello che si vedrà in pista in questa stagione

Superbike: al via tutte le novità targate 2017Superbike: al via tutte le novità targate 2017

Manca poco più di un mese all’inizio di quella che sembra essere una delle stagioni più interessanti del MOTUL FIM Superbike World Championship: tanto talento con volti nuovi competitivi, importanti conferme e ritorni graditi, e il regolamento che prevede nuovo format per la griglia di partenza e alcuni aggiornamenti tecnici.

Di seguito riepiloghiamo tutte le novità più importanti che Dorna ha deciso di introdurre a partire da quest’anno, con l’obiettivo di rendere il campionato sempre più interessante per tifosi e sponsor, anche se non hanno incontrato il parere favorevole di tutti i protagonisti in pista

– Aggiornamento del format per la griglia di partenza di Gara2: probabilmente il più grande cambiamento, quello che più di tutti sta dividendo i piloti, introdotto al fine di garantire gare veloci e serrate, che manterranno alto l’entusiasmo dei tifosi.
La griglia di Gara1 sarà decisa dai risultati della Superpole, mentre in Gara2 le prime tre file saranno determinate dai risultati della prima manche, in questo modo:

• I tre piloti più veloci occuperanno la terza fila e il 1° e il 3° scambieranno le posizioni.
• I piloti che finiranno al 4°, 5° e 6° posto saranno in prima fila.
• I piloti che hanno terminato al 7°, 8° e 9° posto partiranno invece dalla seconda fila.

– World Supersport 300: nuova serie introdotta per dare ai piloti più giovani un palcoscenico mondiale in cui mettersi in mostra e regalare nuove emozioni agli spettatori.
Al momento saranno al via un totale di 35 piloti, che gareggeranno in sella alle moto di piccola cilindrata A2.

– Aggiornamento orari: con le novità sopradescritte, il calendario è stato aggiornato, per cui i tre giorni del fine settimana saranno piedi d’azione, che terminerà con ben quattro gare la domenica.
Tutte le quattro categorie avranno a disposizione due sessioni di prove libere nel giorno d’apertura, il sabato vedrà come al solito un breve turno di FP3 in vista della Superpole per il WorldSBK e il WorldSSP, seguite da Gara 1.
La domenica inizierà con le sessioni del warm up, prima delle gare.

– Portimao torna in calendario: dopo un anno di assenza, il circuito portoghese, che ha ospitato alcune tra le gare più emozionanti, torna in calendario per il decimo appuntamento stagionale sui 13 previsti.

– Modifiche tecniche WorldSBK: secondo il nuovo regolamento, i team dovranno usare corpi del motore standard, ovvero lo stesso che è possibile trovare sui modelli stradali, per cui le case che lo hanno composto da un’unica unità dovranno tornare al modello base, per integrare in questo modo il componente standard nelle moto da competizione.
Inoltre a causa dei problemi di trasporto aereo delle batterie di litio più grandi, è stato fissato un limite che riguarda la capacità delle batterie: le moto dovranno quindi avere un generatore che mantenga alto il livello di carica.

– Nuovi piloti: quest’anno anche sulla griglia di partenza ci saranno molte novità, a partire da ritorni illustri e rookie che provengono dalla MotoGP.
Eugene Laverty, dopo una parentesi in MotoGP, e Marco Melandri torneranno in Worldsbk tra le fila rispettivamente dei team Milwaukee Aprilia e Aruba.it Racing – Ducati.
Tra i rookie, dalla classe regina del Motomondiale arriva anche Stefan Bradl, Campione di Moto2™ nel 2011, che debutterà con Honda, mentre lo sfidante al titolo World Supersport 2016 Randy Krummenacher fa il salto con il Kawasaki Puccetti Racing.
Ritorna anche, dopo l’anno passato in Superstock 1000 e concluso al secondo posto assoluto, Leandro Mercado con IODARacing, e salgono dal WorldSPP il pilota ceco Ondrej Jezek con Grillini Racing Team e Riccardo Russo dalla STK1000, con Guandalini Racing.

– Le gare in Qatar: il Circuito Internazionale di Losail ospiterà sempre l’ultimo fine settimana della stagione, in notturna sotto il grande impianto di illuminazione, ma da quest’anno l’azione inizierà dal giovedì sera e raggiungerà il suo climax sabato notte.

– Flag to Flag nel WorldSSP: non sarà più esposta la bandiera rossa quando cambieranno le condizioni meteorologiche, e i piloti dovranno quindi entrare in pit lane per cambiare gli pneumatici.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati