MotoGP Valencia: Domina Lorenzo, uno stoico Iannone sul podio

Lorenzo lascia la Yamaha con una vittoria, Iannone la Ducati con un podio, storie da MotoGP

MotoGP Valencia: Domina Lorenzo, uno stoico Iannone sul podioMotoGP Valencia: Domina Lorenzo, uno stoico Iannone sul podio

GP Valencia MotoGP Gara – Uno strepitoso Jorge Lorenzo ha dominato l’ultimo Gran Premio della stagione, corso sul circuito Ricardo Tormo di Valencia. Il maiorchino della Yamaha, che da martedì sarà un pilota Ducati, ha lasciato le briciole alla concorrenza e dopo la pole con record di ieri ha ottenuto la quarta vittoria della stagione, la numero 44 in MotoGP, la numero 65 in carriera.

Con Lorenzo in fuga la gara è vissuta sulla battaglia per il podio che ha coinvolto Marquez, Iannone e Rossi, giunti in questo ordine alle spalle del #99 della casa di Iwata.

Epica la battaglia tra Iannone e Rossi, con il pilota della Ducati che ha avuto la meglio sul pesarese, tornando sul podio nel giorno in cui lascia la Ducati (da martedì salira sulla Suzuki). Al parco chiuso Iannone ha indossato una maglietta con la scritta One World, One Love, One Family, Grazie Ducati, a testimoniare l’affetto dell’abruzzese per la Rossa di Borgo Panigale.

Il mondiale MotoGP si chiude con Marquez davanti a Rossi, Lorenzo, Vinales, Dovizioso, Pedrosa, Crutchlow, Pol Espargarò, Iannone ed Hector Barberà, decimo. Il campionato costruttori va alla Honda, mentre quello a squadre alla Yamaha.

Parlando del 2017 la terza Ducati ufficiale (Team Pramac) va a Danilo Petrucci, che oggi ha preceduto il team-mate Scott Redding. Il rider ternano centra così l’obiettivo finale dopo una stagione iniziata in salita con la frattura della mano avvenuta nell’ultimo giorno di test a Phillip Island, che gli aveva fatto saltare le prime quattro gare. Questa stagione sarà anche ricordata per i 9 diversi vincitori, Marquez, Lorenzo, Rossi, Pedrosa, Iannone, Miller, Dovizioso, Crutchlow e Vinales.

Cronaca Live

Quarta vittoria dell’anno per Lorenzo, la numero 44 in MotoGP, la numero 65 in carriera.

30° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Pol Espargarò, Dovizioso, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 14°.

Inizia l’ultimo giro, Lorenzo va a vincere davanti a Marquez, sul podio Iannone, autore di una gara strepitosa. Rossi quarto.

29° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 14°.

Lotta senza esclusione di colpi tra Iannone Rossi, i due si sorpassano, Iannone resiste.

Marquez ci crede, ma Lorenzo ha ancora un pò di margine.

28° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 14°.

Due giri al termine, Lorenzo vicino al quarto successo della stagione, anche se Marquez non si vuole arrendere.

Dovizioso rischia di perdere la quinta posizione, Pol ed Aleix Espargarò si fanno sotto.

27° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

26° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

Gira fortissimo Marquez, che si porta a 3.630 da Lorenzo.

25° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

Attacca Iannone che porta di nuovo la Ducati sul podio “virtuale”.

24° giro – Lorenzo, Marquez Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

23° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

Lorenzo, che da martedì salirà sulla Ducati, ha un vantaggio di quasi cinque secondi su Marquez. Rossi intanto ha ripassato Iannone.

22° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

21° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 12° Redding 13°.

Lorenzo dopo la pole sta dominando la gara.

20° giro – Lorenzo, Marquez, Iannone, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 11° Redding 13°.

Marquez è ora secondo, ma la lotta per il podio è apertissima.

19° giro – Lorenzo, Iannone, Marquez, Rossi, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 11° Redding 13°.

Battaglia tra Marquez e Iannone, sembra essere tornati ai tempi della Moto2.

Marquez attacca e passa Rossi.

18° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 11° Redding 13°.

Ricordiamo che la Yamaha non vince dal GP di Barcellona.

17° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Smith, Bautista. Petrucci 11° Redding 13°.

Caduta per Cal Crutchlow, rider ok.

E’ grande bagarre tra Iannone e Rossi, che si scambiano la posizione più volte.

Continua ad allungare Lorenzo, che giunti a metà gara ha un vantaggi di 4.541.

16° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 12° Redding 14°.

15° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 12° Redding 14°.

Lorenzo a meno di un calo di gomme sembra avere la vittoria in tasca, sarebbe il quinto successo della stagione.

14° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 12° Redding 14°.

13° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 12° Redding 14°.

Bellissima sin qui la gara di Iannone, che non molla Rossi, questo nonostante la sua condizione fisica, che risente ancora della frattura alla vertebra rimediata a Misano.

12° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 11° Redding 14°.

Davanti Lorenzo ha fatto il vuoto, ma la lotta per il podio vede protagonisti ben cinque piloti, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales e Dovizioso.

11° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 11° Redding 14°.

Ci riprova Iannone, è grande battaglia con Rossi, che però dopo poche curve è ancora secondo. Marquez attacca Iannone, è bagarre!

10° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Petrucci 11° Redding 14°.

Dritto di Rossi alla prima curva, il pilota della Yamaha è di nuovo terzo. Nuovo attacco di Rossi, di nuovo 2°.

9° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Redding 11° Petrucci 12°.

Bellissima battaglia tra Iannone e Rossi, con il pesarese di nuovo secondo.

Allunga decisamente Lorenzo, che si porta a +2.627 su Iannone.

8° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Redding 11° Petrucci 12°.

Iannone risponde a Rossi, il pilota della Ducati è di nuovo secondo.

7° giro – Lorenzo, Rossi, Iannone, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow, Smith. Redding 11° Petrucci 12°.

Rossi attacca Iannone, il pesarese è ora secondo.

Caduta per Dani Pedrosa, che rientrava dopo l’infortunio di Motegi.

6° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Marquez, Vinales, Dovizioso, Pedrosa, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow. Redding 12° Petrucci 14°.

Caduta alla curva 8 per Hernandez, rider ok.

Anche Marquez passa Vinales, ora il campione del mondo ha Rossi nel mirino.

5° giro – Lorenzo, Iannone, Rossi, Vinales, Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow. Redding 12° Petrucci 14°.

Rossi attacca e passa Vinales prendendosi la terza posizione.

Va fortissimo Iannone, che ha girato in 1’31.196, Lorenzo è ad un secondo dal pilota della Ducati.

4° giro – Lorenzo, Iannone, Vinales, Rossi, Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow. Redding 12° Petrucci 14°.

Marquez vicino a Rossi, con il pesarese che cerca l’attacco su Vinales. Guadagna Dovizioso, che sta cercando di riprendere i primi.

3° giro – Lorenzo, Iannone, Vinales, Rossi, Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow. Redding 12° Petrucci 15°.

E’ una furia Lorenzo, che porta il suo vantaggio ad oltre un secondo su Iannone. Rossi intanto tallona Vinales.

2° giro – Lorenzo, Iannone, Vinales, Rossi, Marquez, Dovizioso, Pedrosa, Pol Espargarò, Aleix Espargarò, Crutchlow. Redding 12° Petrucci 16°.

Cerca l’allungo Lorenzo, che ha già un vantaggio superiore al mezzo secondo.

1° giro – Lorenzo, Iannone, Vinales, Rossi, Marquez, Pedrosa, Dovizioso, Pol Espargarò, Crutchlow, Aleix Espargarò.

Tutto pronto, si spengono i semafori, si alza il rombo dei motori, via! Il più veloce allo start è Lorenzo, scattato davanti a Iannone, Vinales e Rossi. Seguono Marquez, Pedrosa e Dovizioso.

Iniziato il giro di ricognizione, ci aspettano 30 giri per un totale di 120.15 Km.

Cinque minuti al via, si svuota la griglia di partenza, sta per iniziare il giro di ricognizione, siamo ormai vicinissimi al via del GP de la Comunitat Valenciana.

Dieci minuti al via, i piloti sono schierati sulla griglia di partenza, tutti alla ricerca della massima concentrazione.

Questa sarà l’ultima gara di Jorge Lorenzo con la Yamaha, di Andrea Iannone con la Ducati e di Maverick Vinales con la Suzuki. Da martedì Lorenzo salirà sulla Ducati, Iannone sulla Suzuki e Vinales sulla Yamaha.

Quindici minuti al via del Gran Premio de la Comunitat Valenciana, nel warm up il più veloce era stato Marc Marquez.

I piloti scendono in pista per il sighting lap.

Andrea Dovizioso e Andrea Iannone all’interno del box Ducati

MotoGP scelta gomme – Al posteriore tutti i piloti (a meno di sorprese dell’ultim’ora) hanno scelto la gomma soft, mentre all’anteriore Marquez, Crutchlow e Miller hanno scelto a differenza degli avversari la gomma dura.

Si sono già disputate le gare delle classi Moto3 e Moto2, clicca sui link di seguito per i report.

Report Valencia Moto3

Report Valencia Moto2

Rimanete sintonizzati, domenica sul circuito di Valencia è in programma il Gran Premio della Comunitat Valenciana, diciottesima ed ultima tappa del motomondiale 2016, che potrete seguire Live da questo sito.

La pole position è andata a Jorge Lorenzo, autore del nuovo giro record della pista. Il rider maiorchino della Yamaha ha preceduto Marc Marquez e Valentino Rossi. Seconda fila per Vinales, Dovizioso e Pol Espargarò. Terza fila per Iannone, Pedrosa e Aleix Espargarò. Quarta fila per Smith, Crutchlow e Petrucci. Domenica 13 novembre dalle ore 14:00 la gara, con collegamento dalle 13:30.

Foto: Alex Farinelli

MotoGp Gara Sepang - GP Malesia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 21 Franco Morbidelli Yamaha Petronas Yamaha Srt 41:22.478
2 43 Jack Miller Ducati Pramac Racing +0.093
3 44 Pol Espargaro Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +3.006
4 42 Alex Rins Suzuki Team Suzuki Ecstar +3.697
5 33 Brad Binder Ktm Red Bull Ktm Factory Racing +4.127
6 88 Miguel Oliveira Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +7.272
7 36 Joan Mir Suzuki Team Suzuki Ecstar +8.703
8 4 Andrea Dovizioso Ducati Ducati Team +8.729
9 41 Aleix Espargaro Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +15.512
10 12 Maverick Vinales Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +19.043
11 63 Francesco Bagnaia Ducati Pramac Racing +19.456
12 46 Valentino Rossi Yamaha Monster Energy Yamaha Motogp +19.717
13 35 Cal Crutchlow Honda Lcr Honda Castrol +23.802
14 6 Stefan Bradl Honda Repsol Honda Team +27.430
15 9 Danilo Petrucci Ducati Ducati Team +30.570
16 73 Alex Marquez Honda Repsol Honda Team +30.619
17 53 Tito Rabat Ducati Esponsorama Racing +42.365
18 32 Lorenzo Savadori Aprilia Aprilia Racing Team Gresini +46.472

Sepang - GP Malesia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

13 commenti
  1. Avatar

    V.D.S

    13 Novembre 2016 at 15:04

    BISCOTTO…BISCOTTO!!
    Ah ah ah..

  2. Avatar

    fatman

    13 Novembre 2016 at 15:04

    …quanto godo pensando a superm@rikki@n&Company ahahahahahahah!!!

  3. Avatar

    MSC crociere

    13 Novembre 2016 at 15:11

    Biscottone!!!!!!! Dannati spagnoli!!!

    Iannone altro spagnolo di mer……!!!!!!

    • Avatar

      fatman

      13 Novembre 2016 at 15:40

      …l’ho visto su FB…d’altra parte è abituato a scalciare ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah godo come un riccio su una spazzola ahahahahah!!!

      • Avatar

        V.D.S

        13 Novembre 2016 at 20:50

        Se non ci sono le TV a inquadrarlo è un pezzo di m***a,e questi comportamenti per lui sono solo la normalità.
        Gli piace scalciare,Marquez quest’anno l’ha visto solo col binocolo e doveva pur sfogarsi.
        Un gran signore,come sempre!

  4. Avatar

    gigetto

    13 Novembre 2016 at 15:29

    Che meraviglia, come rosica guidomeda ahahaha.
    Lorenzo 4 vittorie quest’anno, 3 prima della firma e 1 dovuta per il saluto finale, dopo che hanno assicurato la tristissima seconda posizione a rossi. Due vittorie per caso per il bollito, che non vince un duello neanche a dargli il gommino. Mi raccomando, rosicate piano…

  5. Avatar

    nandop6

    13 Novembre 2016 at 16:11

    Ahahahahah
    Siete uno spasso, mondiale finito Lorenzo dietro a Rossi.

    • Avatar

      fatman

      13 Novembre 2016 at 17:50

      …ed il geriatra dietro a Marquez ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

    • Avatar

      gigetto

      14 Novembre 2016 at 01:22

      Una carriera triste che finisce in modo triste

  6. Avatar

    TONYKART

    13 Novembre 2016 at 20:25

    E così rilassato e felice di questo week che ha dovuto picchiare una donna …ahahahahah
    RIDICOLO
    Ammazzati che fai un piacere a molti

  7. Avatar

    fatman

    14 Novembre 2016 at 09:53

    …mondiale finito….dai, raga: RESTATE UNITI ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
    ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah…

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati