MotoGP Valencia: Andrea Iannone, “Non siamo al Top, ma non siamo lontani dal podio”

Quella di domani sarà l'ultima gara di Iannone con la Ducati

MotoGP Valencia: Andrea Iannone, “Non siamo al Top, ma non siamo lontani dal podio”MotoGP Valencia: Andrea Iannone, “Non siamo al Top, ma non siamo lontani dal podio”

Andrea Iannone MotoGP 2016 Valencia Team Ducati – Andrea Iannone ha ottenuto il settimo tempo nelle qualifiche del Gran Premio della Comunitat Valenciana, diciottesimo ed ultimo appuntamento del motomondiale 2016. Il centauro abruzzese (che domani saluterà la Ducati per approdare in Suzuki), scatterà quindi dalla terza fila in una gara resa difficile anche dalla sua condizione fisica. A lui la parola.

Andrea, racconta questa giornata che ti ha visto migliorare dalla mattina al pomeriggio.

“Il weekend non è iniziato bene, ma sin da ieri abbiamo cercato di migliorare, ma mi rendo conto che perdo molto in curva, uno dei mie punti di forza. E’ un peccato perchè la moto in frenata e in accelerazione va bene, cercheremo di lavorare, ho molta fiducia nelle squadra e nelle FP4 abbiamo migliorato molto in ottica gara e siamo più vicini al podio.”

La prestazione è più “figlia” della condizione tecnica o fisica?

“Sono arrivato nell’ultima parte del campionato non sono a posto fisicamente. Faccio fatica nei cambi di direzione e a centro curva. E’ un mix di situazioni, sia la parte tecnica che quella fisica, ma che stiamo cercando di risolvere.”

Cosa è successo con Marquez ed Hernandez?

“Marquez stava facendo il tempo e ha trovato me che ero terzo, si è arrabbiato giustamente. Al Sachsenring è accaduta la cosa inversa. Con Hernandez invece è successo che entrambi stavamo guardando il monitor e quando mi sino girato era troppo tardi, l’ho centrato ed ho perso un’aletta.”

Lato gomme avete già fatto le Vs scelte?

“Questo è uno dei weekend dove stiamo facendo più fatica dopo Barcellona. Con la la gomma dura non mi sono trovato bene, mentre siamo migliorati con la morbida, quindi siamo più indirizzati verso quest’ultima.”

All’anteriore hai provato il nuovo profilo portato dalla Michelin?

“L’ho provata e sono rimasto particolarmente soddisfatto. Michelin ha fatto un bel lavoro durante tutto l’anno e stanno andando nella giusta direzione. La nuova gomma è un passo in avanti.”

La Ducati sembra ancora avere il problema di “girare” come le altre moto, cosa puoi dire arrivati a fine stagione?

“In questi anni la moto ha fatto step incredibili, abbiamo migliorato tanti aspetti e Ducati dovrà concentrarsi per il futuro per migliorare gli ultimi dettagli. L’ultimo problema rimasto è quello di farla “girare” meglio e credo che risolto questo la moto possa essere competitiva in tutti i circuiti.”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

1 commento
  1. Avatar

    rolando gassoso

    13 Novembre 2016 at 08:42

    pazienza,accontentati del top di belen

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati