MotoGP Valencia Day 1: Danilo Petrucci, “Siamo andati molto forte, non me lo aspettavo”

Il ternano del Pramac Racing ha girato a meno di un secondo dalla vetta

MotoGP Valencia Day 1: Danilo Petrucci, “Siamo andati molto forte, non me lo aspettavo”MotoGP Valencia Day 1: Danilo Petrucci, “Siamo andati molto forte, non me lo aspettavo”

Danilo Petrucci MotoGP 2016 Valencia Team Pramac Ducati Danilo Petrucci ha ottenuto il nono tempo della prima giornata di prove libere della classe MotoGP a Valencia, dove domenica è in programma l’ultima gara del motomondiale 2016. Il centauro ternano del Pramac Racing si è detto abbastanza soddisfatto, anche se c’è ancora qualcosa da migliorare.

Danilo, racconta questa prima giornata di prove al Ricardo Tormo di Valencia.

“E’ andata abbastanza bene, siamo molto vicini agli altri, anche se qui a Valencia 2 decimi sono un’eternità rispetto alle altre piste. Il giro veloce è abbastanza soddisfacente, ma punto a mettere a posto la moto per la gara, è questa la cosa più importante.”

Hai utilizzato le nuove gomme anteriori portate dalla Michelin?

“Abbiamo provato le gomme anteriori con il nuovo profilo, anche se non c’è un effettivo beneficio, siamo stati veloci nel Time Attack. Qui ci sarà da gestire molto in consumo delle gomme, non abbiamo ancora fatta una scelta, abbiamo ancora dei dubbi, speriamo gli abbiano anche gli altri (ride, ndr).”

In ottica gara siete a posto?

“Non ancora, perdiamo due decimi e in questo circuito dopo 30 giri sarebbe un distacco pesante. Bisogna studiare, essere concentrati, devo recuperare quei due decimi, sia di moto che di guida. Questo è tipo un kartodromo per la MotoGP, non è facile recuperare.”

Già da questa mattina avete girato tutti molto forte, te lo aspettavi?

“Non me lo aspettavo perchè rispetto ai test dello scorso anno sie le moto che le gomme sono diverse. Le differenze in accelerazione si notano molto, perdiamo molto rispetto ai test, ma nonostante questo e il fatto di aver lavorato più sulla sicurezza che sulla prestazione delle gomme, siamo andati molto forte. Io ho girato mezzo secondo più forte, la moto si guida diversamente, ma domani ci sarà ancora da migliorare.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati