Per Badovini tornare in Superbike era un’esigenza

Nel 2017 lo vedremo sulla Kawasaki del Team Grillini

Per Badovini tornare in Superbike era un’esigenzaPer Badovini tornare in Superbike era un’esigenza

Dopo aver disputato la stagione 2016 in WorldSSP, centrando una vittoria e il sesto posto finale, Ayrton Badovini tornerà nel massimo campionato delle derivate di serie il prossimo anno, sulla Kawasaki del Team Grillini.
Subito dopo l’ufficialità, il pilota italiano ha chiacchierato con WorldSBK.com riguardo le prospettive di questa nuova sfida.

“Finalmente è ufficiale! È stata una cosa su cui abbiamo lavorato molto nell’ultima gara e la scorsa settimana. Mi aspetto che il team abbia voglia insieme a me di crescere e di fare bene, ma ne sono abbastanza convinto. Insieme dovremo fare un buon lavoro perché ormai la Superbike è diventata un Campionato di altissimo livello, quindi anche per stare nella top 10 bisogna essere estremamente competitivi”.

Badovini è pronto per la prossima avventura ed è particolarmente ottimista: “La storia del team Grillini, per una serie di motivazioni, negli ultimi anni non è stata sicuramente tra le più brillanti in termini di risultati. Siamo consapevoli che è una situazione che insieme possiamo ribaltare, crediamo di sapere il perché non si è ottenuto quello che poteva essere ottenuto. Quindi sono abbastanza convinto che chi pensa che abbiamo fatto una scelta sbagliata, presto dovrà ricredersi, chiaramente nel limite delle nostre possibilità in quanto è sempre una struttura privata”.

Il pilota italiano non dovrà aspettare molto per salire in sella alla sua nuova moto: “La proverò nei prossimi test a Jerez il 21 e 22 novembre. Per me sarà una presa di contatto, proveremo le moto che arriveranno dal Qatar, quindi con la configurazione in cui hanno corso quest’anno. È giusto un primo approccio, servirà sicuramente per conoscere la squadra, per riprendere in mano la Superbike, e sarei ben contento di trovare le giuste posizioni in sella e gettare le basi. Successivamente torneremo in moto dal prossimo anno”.

La stagione 2017 inizierà l’ultimo week end di febbraio a Phillip Island, e Badovini non vede già l’ora: “Io sono molto motivato; le moto ufficiali sono tutte occupate e, secondo me, sono anche state assegnate in maniera abbastanza corretta. Quindi sarà un Campionato bello da seguire e da vedere. L’accordo con Andrea è stato molto positivo. Per me è una sfida tornare in Superbike, era un’esigenza anche fisica, perché ho sempre preferito guidare motori con più cavalli”.

Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati