Superbike Losail: Iodaracing chiude la stagione del debutto in campionato

Savadori e De Angelis commentano le ultime gare dell'anno

Superbike Losail: Iodaracing chiude la stagione del debutto in campionatoSuperbike Losail: Iodaracing chiude la stagione del debutto in campionato

Superbike, Gaerne Qatar Round, Gara2. Il team IodaRacing ha affrontato in Qatar un ultimo fine settimana della stagione 2016 difficile: Lorenzo Savadori ha concluso decimo in Gara1 e dodicesimo in Gara2, mentre Alex De Angelis era tredicesimo il sabato e la domenica si è dovuto ritirare per un problema alla moto.

Per Savadori quella di Losail è stata l’ultima gara con questa squadra, prima di correre di nuovo al fianco di Aprilia nel team Milwaukee-Aprilia nel 2017: “Questo per noi è stato un week end abbastanza sfortunato. Alla fine anche in Gara2 sono partito indietro per un contatto all’inizio con un altro pilota, prima e poi diciottesimo. Sono riuscito comunque a fare una buona partenza, ho preso dei rischi ma non sono riuscito a stare attaccato al primo gruppetto. Ci siamo comunque accontentati del dodicesimo posto che non è soddisfacente, ma ci ha comunque permesso di fare esperienza. Ci tengo a ringraziare tutti, il team che mi ha aiutato molto quest’anno e che mi ha dato la possibilità di fare la mia prima stagione in Superbike, l’Aprilia e Romano Albesiano che con Giampiero Sacchi di Iodaracing ha trovato il modo di farmi correre nel 2016. Per me questa è stata un’annata intensa nella quale ho imparato tante cose e tante ne devo ancora imparare. E’ stata una bellissima stagione e molto costruttiva ma devo ancora migliorare parecchio. Devo molto al gruppo che mi ha seguito quest’anno, dai ragazzi di Iodaracing a quelli di Aprilia che mi sono stati vicino in questa lunga stagione”.

De Angelis era frustrato per non aver preso parte a Gara 2 a causa di un problema alla sua Aprilia RSV4RF .

“Quello che è successo in Gara2 non ha nascosto secondo me il vero potenziale di quello che potevamo fare in gara e di quello che avevamo già fatto nella prima partenza. Ora voglio veramente ringraziare i ragazzi di Iodaracing che non hanno mai mollato fino all’ultimo secondo, facendo anche nel warm up un’ultima piccola modifica per aiutarmi e come si è visto funzionava. La piena fiducia della squadra nei miei confronti è totalmente ricambiata perché ci siamo sfiniti in questo week end. Ringrazio anche il Team Iodaracing e tutti gli sponsor che dopo l’incidente dello scorso anno mi hanno permesso non solo di continuare a salire in sella e di fare quello che più mi piace al mondo, ma anche di salire sul podio in una categoria mai vista prima. Non so se sarò ancora qui l’anno prossimo. A me piacerebbe continuare con questo gruppo per continuare a lavorare sempre con più profitto anche nella prossima stagione”.

Dopo la prima stagione nel WorldSBK, Iodaracing termina l’anno con Savadori in decima posizione nella classifica generale, a quota 150 punti, e De Angelis tredicesimo, con 96 punti: il miglior risultato dell’anno è stato il secondo posto del pilota di San Marino al Lausitzring in Gara2.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati