Superbike Losail: Yamaha si prepara ad un suggestivo round in notturna

Ultime gare insieme per Lowes e Guintoli

Superbike Losail: Yamaha si prepara ad un suggestivo round in notturnaSuperbike Losail: Yamaha si prepara ad un suggestivo round in notturna

Alex Lowes e Sylvain Guintoli si apprestano a correre il loro ultimo round come compagni di team in Yamaha, almeno per l’immediato futuro: la cornice non poteva essere delle migliori visto che a Losail, in Qatar, si corre l’unica gara in notturna del Motomondiale e l’incredibile illuminazione a giorno delle struttura, unita al tappeto di stelle del deserto, ne fa uno degli appuntamenti più suggestivi per pubblico e piloti.

In attesa di correre quindi al fianco di Michael Van der Mark il prossimo anno, Lowes vuole chiudere una stagione abbastanza difficile, com’era nelle previsioni visto che Yamaha è tornata proprio nel 2016 nelle derivate di serie, con un bel risultato.
La pista si caratterizza per curve rapide e lunghi rettilinei, che sembrerebbero favorevoli al suo stile di guida, quindi l’umore dell’inglese è molto alto.

“Losail è un circuito fantastico, costruito nel mezzo del deserto!” – ha spiegato Alex Lowes – “È incredibile correre lì, soprattutto in notturna, le gare sono molto emozionanti. È un circuito con pochi punti di riferimento, per questo è difficile da imparare. Ci sono due punti che sembrano uguali, ma una volta che sei lì quelle due curve non possono essere più diverse. Una si fa in quarta, l’altra in seconda. Il rettilineo principale è di un chilometro e le velocità di punta sono molto alte. È l’ultimo round dell’anno e non vedo l’ora che inizi! Sto molto bene fisicamente e voglio terminare la stagione nel miglior modo possibile, mettere le basi del 201 con due risultati concreti sulla YZF-R1”.

Anche a Sylvain Guintoli la pista è più che mai congeniale: proprio qui nel 2014 aveva trionfato nel Campionato Mondiale, cogliendo la corona iridata al termine di un round dominato con la vittoria nelle due gare e il giro più veloce.
In attesa di conoscere quale sarà il suo futuro nel Motorsport, il francese si concentra sul presente, con l’obiettivo di chiudere bene una stagione sfortunata, che lo ha visto per quattro mesi lontano dalle corse a causa della frattura alla caviglia rimediata in qualifica nel round di Imola.

“Ho bei ricordi a Doha, dove ho conquistato il titolo 2014. Losail è un bel circuito e correre nella notte lo rende ancora più speciale. Hai l’impressione di essere solo in pista, è una sensazione unica. Sono impaziente che inizi il week end”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati