MotoGP: Iannone, “In questi GP la Ducati non è mai stata dove era con me”

Il pilota abruzzese ha aggiunto: "Sono qui per capire se riuscirò a guidare e come. Sarà una gara difficile"

MotoGP: Iannone, “In questi GP la Ducati non è mai stata dove era con me”MotoGP: Iannone, “In questi GP la Ducati non è mai stata dove era con me”

Andrea Iannone MotoGP 2016 Sepang Team Ducati – Andrea Iannone tornerà in pista questo fine settimana a Sepang, questo dopo aver saltato quattro gare, Misano, Aragon, Motegi e Phillip Island. Il pilota abruzzese della Ducati si era infortunato nelle prime prove libere del GP di Misano, dove in una caduta aveva riportato una frattura alla vertebra T3. Aveva provato a rientrare ad Aragon, ma il dolore troppo forte lo aveva fatto desistere. Ecco cosa ha detto alla Gazzetta dello Sport.

“Non ce la facevo più a stare a casa, è stato difficile, duro. Però credo che sia stato necessario, era importante non rischiare con la schiena dopo tutte le visite che ho fatto e le sensazioni non molto positive. Ogni volta che mi allenavo avevo male. Spero che il rientro non sia traumatico. È stato un periodo molto difficile da accettare, guardare le gare dal divano non lo auguro a nessun pilota.”

Come hai visto la Ducati da casa? “L’ho vista senza Iannone. La mia moto non si è mai vista dove è sempre stata.”

Sul podio di Dovizioso a Motegi ha detto: “Meno male. Dopo Aragon era importante riscattarsi con un risultato così. Con quel che è successo a Valentino e Jorge era il minimo che si potesse fare.”

Parlando del suo futuro in Suzuki ha aggiunto: “È una bella moto che funziona bene, Viñales è stato molto bravo e anche Aleix Espargaro ha fatto due buone gare. Davide e Roberto Brivio mi hanno scritto in questi giorni, facendomi sentire importante.”

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

10 commenti
  1. Avatar

    TONYKART

    26 Ottobre 2016 at 08:44

    Ci credo che è stato duro a stare a casa con belen …

  2. Avatar

    MSC crociere

    26 Ottobre 2016 at 09:57

    Questo ha vinto una gara in carrriera in un circuito dove vincere era il minimo obiettivo e si crede dio in terra..il podio del dovi era il minimo, la sua moto non è mai stata dove doveva, duro guardare le gare dal divano, ma vai a zappare la terra,hanno fatto proprio bene a tenere il Dovi, poche chiacchiere e grande polso

    • Avatar

      V.D.S

      26 Ottobre 2016 at 18:22

      Beh,in fondo ha detto solo la verità,i suoi sostituti non hanno mai brillato più di tanto.

      Per quanto riguarda lo stare a casa..sono d’accordo con Tonycart

  3. Avatar

    rolando gassoso

    26 Ottobre 2016 at 10:20

    dopo questo gp dirà la stessa cosa di belen… :D
    daje andrea!!!

  4. Avatar

    rolando gassoso

    26 Ottobre 2016 at 10:22

    in questo gp belen non é mai stata dove era con me!!!

  5. Avatar

    badcomar

    26 Ottobre 2016 at 13:58

    Su questa Tony ti do proprio ragione!!!!

  6. Avatar

    TONYKART

    26 Ottobre 2016 at 16:15

    Almeno sulla patata siamo tutti d accordo !

  7. Avatar

    supermariacion

    27 Ottobre 2016 at 00:20

    se tu SKARTO ne capisci di f1ga…io sono STONER!! ahhahahahhahahahahahha bambasone sei tornato!! occhio che se batti la testa ti tocca spingere le ruote!!

  8. Avatar

    gigetto

    27 Ottobre 2016 at 00:41

    Iannone chi?

  9. Avatar

    ueueue

    27 Ottobre 2016 at 08:03

    Concordo su Belen e anche sotto Belen..

    per il resto è quasi già Suzuki e avrà un po il dente avvelenato per non essere stato scelto lui al posto del Dovi..

    Daje e ridaje a Belen

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati