MotoGP Phillip Island: Andrea Dovizioso “Soddisfatto della gara di oggi, peccato però non essere salito sul podio”

Il forlivese lotta per tutta la gara per le posizioni da podio, terminando poi con un positivo 4° posto

MotoGP Phillip Island: Andrea Dovizioso “Soddisfatto della gara di oggi, peccato però non essere salito sul podio”MotoGP Phillip Island: Andrea Dovizioso “Soddisfatto della gara di oggi, peccato però non essere salito sul podio”

Andrea Dovizioso MotoGP Phillip Island Team Ducati – Andrea Dovizioso chiude con un ottimo 4° posto il gran premio di Phillip Island dopo essere stato a lungo in lotta per il podio. Il pilota italiano del Ducati Team, che scattava dalla terza fila, è transitato in settima posizione alla fine del primo passaggio ed è poi risalito fino al quarto posto al settimo giro. Dovizioso ha poi ingaggiato una bella battaglia con Aleix Espargarò, scivolato nel corso del ventitreesimo giro, e Maverick Viñales ma non è riuscito a superare il giovane pilota spagnolo ed ha quindi chiuso la sua gara con un buon quarto posto.

“Sono soddisfatto della mia gara di oggi – ha affermato Andrea Dovizioso – anche se, quando si è in lotta per il podio fino a pochi giri dalla fine, dispiace non riuscire a salirci. Però se penso che l’anno scorso qui ho fatto una delle mie gare peggiori, terminata in tredicesima posizione, riuscire a finire il GP a Phillip Island con un quarto posto è qualcosa di positivo per me. Sono contento di come abbiamo lavorato durante tutto il weekend, ma soprattutto perché stiamo continuamente migliorando la moto. Ho gestito bene la mia gara, sfruttando le caratteristiche della mia Desmosedici GP nelle parti del circuito che ci erano maggiormente favorevoli, e sono riuscito a restare in lotta per il podio fino alla fine. Nell’ultimo giro e mezzo ho poi deciso di mollare perché stavo rischiando troppo per raggiungere Viñales, ma un quarto posto su questo circuito per me è davvero un buon risultato.”

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati