Moto3 Phillip Island: Vittoria per Binder, Locatelli è secondo

La gara è stata caratterizzata dalla bandiera rossa sventolata al sesto giro

Moto3 Phillip Island: Vittoria per Binder, Locatelli è secondoMoto3 Phillip Island: Vittoria per Binder, Locatelli è secondo

GP Australia Moto3 Gara – Gara “pazza” e ad eliminazione quella della classe Moto3 a Phillip Island, dove si è corso il Gran Premio d’Australia. La corsa è stata interrotta al sesto giro dopo una terribile caduta che ha visto coinvolti John McPhee, Andrea Migno, Enea Bastianini e Jorge Navarro. McPhee e Bastianini sono stati colpito rispettivamente dalle moto di Migno e Navarro. Momenti di grande paura, poi un sospiro di sollievo, con il solo McPhee portato al centro medico, per dei controlli. In precedenza la gara aveva perso già grandi protagonisti come Nicolò Bulega, mentre era in lotta per la vittoria, Francesco Bagnaia e Fabio di Giannantonio.

La seconda partenza ha visto la griglia orfana di tanti piloti, tra cui i sopracitati italiani. A vincere per la sesta volta dell’anno è stato Brad Binder, che ha avuto la meglio sul nostro Andrea Locatelli, al suo secondo podio dopo quello del Sachsenring.

Bellissima la battaglia per la terza posizone, che ha visto protagonisti più di dieci piloti. A spuntarla è stato il rookie Aron Canet, che ha preceduto Darryn Binder, Livio Loi e Jorge Martin.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto3 sono pronti a disputare la sedicesima gara del motomondiale 2016, che si disputerà sul circuito di Phillip Island, in Australia. La pole position è andata al campione del mondo Brad Binder, al suo quinto “centro” stagionale. Con lui in prima fila Nicolò Bulega e Gabriel Rodrigo. Il secondo tempo era stato fatto segnare da Fabio Quartararo, che è stato però squalificato perchè trovato con una centralina non omologata e che partirà ultimo.

Seconda fila per Livio Loi, Andrea Migno e Darryn Binder. Terza John MCphee Jorge Martin e Joan Mir. Quarta fila per Francesco Bagnaia, quinta per Andrea Locatelli, sesta per Niccolò Antonelli ed Enea Bastianini, settima per Fabio di Giannantonio, nona per Lorenzo Dalla Porta, decima per Fabio Spiranelli e undicesima per Lorenzo Petrarca e Stefano Valtulini. Tutto pronto, 23 i giri da percorrere per 102.304 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Binder, scattato davanti a Rodrigo, Bulega, Migno, McPhee e Bagnaia.

Caduta multipla, a terra Guevara, Pawi, Mir e Darryn Binder. Il primo giro si chiude con Binder in testa davanti a Bulega, Rodrigo, McPhee, Migno, Bagnaia, Herrera, Locatelli, Di Giannantonio, Danilo, Bastianini. Antonelli è 15°. Caduta alla curva 4 per Aron Canet, rider ok.

Attacca Bulega che passa in testa, il pilota del Team Sky VR46 è davanti a Binder, McPhee, Rodrigo, Migno, Di Giannantonio, Bagnaia, Locatelli, Bastianini, Danilo. Antonelli è sempre 15°. E’ grande bagarre per le prime posizioni. Binder si riprende la testa della gara. Va fortissimo Bulega, che però dopo un contatto con Quartararo (autore di una grandissima rimonta) cade alla curva 6, finisce così la gara del rookie del Team Sky VR46. Disperazione per Bulega, che sentiva di poter fare una grandissima gara.

Binder cerca di allungare, mentre in seconda posizione si porta Francesco Bagnaia. Si arriva alla staccata prima del tornantino, Gabriel Rodrigo tocca Fabio di Giannantonio, con quest’ultimo che perde il controllo della sua Honda, andando a toccare anche Bagnaia, entrambi i piloti italiani finiscono a terra, riders ok.

Ancora una bruttissima caduta, questa volta alla curva 9. A terra John McPhee, che perde l’anteriore della sua Peugeot, Andrea Migno, Enea Bastianini e Jorge Navarro. Attimi di terrore visto che Bastianini è stato preso in pieno dalla moto di Navarro. Fortunatamente il pilota del Team Gresini si rialza, mentre arriva l’ambulanza per John McPhee, che viene portato al centro medico. Il pilota britannico era stato colpito dalla moto di Andrea Migno. Bandiera Rossa, si ripartirà con una gara di 10 giri. Dal centro medico arrivano notizie confortanti per McPhee.

Si compone la nuova griglia, che vede i piloti schierarsi con le posizioni occupate nel giro precedente la sospensione della gara. Non ne beneficia però Fabio Quartararo, che dopo la grandissima rimonta dovrà partire di nuovo ultimo vista la squalifica dovuta alla centralina non regolamentare trovata in qualifica sulla sua KTM. Si spengono i semafori, al via il più veloce è

Binder, Rodrigo, Locatelli passa in seconda posizione. Poi Rodrigo, Danilo e Suzuki. Scivolata per Niccolò Antonelli alla curva 4, rider ok. Il primo giro si chiude con Binder al comando davanti a Locatelli, Rodrigo, Danilo, Suzuki, Ramirez, Norrodin, Dalla Porta, Herrera e Navarro.

Segnalato Jump Start per Lorenzo Dalla Porta, il pilota del Team Sky VR46 dovrà fare un ride-through. Davanti Locatelli non molla Binder, mentre ricordiamo che non sono partiti per questa seconda gara Bulega, Migno, McPhee, Mir, Bagnaia, Pawi, Bastianini, Di Giannantonio, Guevara e Kornfeil.

Binder e Locatelli hanno un secondo di vantaggio su Rodrigo, mentre dietro è compatto il gruppone che lotta per il terzo gradino del podio, composto da Ramirez, Danilo, Suzuki, Norrodin, Loi, Darryn Binder, Martin, Norrodin, Quartararo, Ono, Canet, Bendsneyder, Oettl e Arenas.

Tre giri al termine, Binder è saldamente al comando, Locatelli segue a oltre due secondi, ma la vera battaglia è quella per il terzo gradino del podio. Inizia l’ultimo giro, Binder è vicino alla sesta vittoria della stagione, con Locatelli saldamente al secondo posto. Caduta alla curva e per Navarro, rider ok. Cade anche Rodrigo. Binder va a vincere la sesta gara della stagione, sul podio Locatelli e Canet. Miglior risultato in carriera per Darryn Binder, giunto quarto.

Moto3 Gara Motegi - GP Giappone - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 48 Lorenzo Dalla Porta Honda Leopard Racing 39:34.866
2 75 Albert Arenas Ktm Gaviota Angel Nieto Team +0.094
3 13 Celestino Vietti Ktm Sky Racing Team Vr46 +0.198
4 24 Tatsuki Suzuki Honda Sic58 Squadra Corse +0.289
5 11 Sergio Garcia Honda Estrella Galicia 00 +0.437
6 17 John Mcphee Honda Petronas Sprinta Racing +3.648
7 5 Jaume Masia Ktm Mugen Race +7.225
8 42 Marcos Ramirez Honda Leopard Racing +7.382
9 21 Alonso Lopez Honda Estrella Galicia 00 +8.172
10 16 Andrea Migno Ktm Mugen Race +12.054
11 76 Makar Yurchenko Ktm Boe Skull Rider Mugen Race +12.296
12 23 Niccolo Antonelli Honda Sic58 Squadra Corse +13.295
13 71 Ayumu Sasaki Honda Petronas Sprinta Racing +13.308
14 79 Ai Ogura Honda Honda Team Asia +13.333
15 6 Ryusei Yamanaka Honda Estrella Galicia 00 +13.362
16 82 Stefano Nepa Ktm Reale Avintia Arizona 77 +13.380
17 27 Kaito Toba Honda Honda Team Asia +13.487
18 61 Can Oncu Ktm Red Bull Ktm Ajo +13.940
19 25 Raul Fernandez Ktm Gaviota Angel Nieto Team +14.648
20 22 Kazuki Masaki Ktm Boe Skull Rider Mugen Race +22.886
21 54 Riccardo Rossi Honda Kommerling Gresini Moto3 +22.907
22 12 Filip Salac Ktm Redox Pruestelgp +23.416
23 7 Dennis Foggia Ktm Sky Racing Team Vr46 +32.728
24 69 Tom Booth-amos Ktm Cip Green Power 4 Laps

Motegi - GP Giappone - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati