Moto3 Philip Island: prima fila per Bulega, Migno 7° e Dalla Porta 28°

Un’altra bella prestazione per il pilota dello Sky Racing Team VR46

Moto3 Philip Island: prima fila per Bulega, Migno 7° e Dalla Porta 28°Moto3 Philip Island: prima fila per Bulega, Migno 7° e Dalla Porta 28°

GP Australia Moto3 QP – grandissimo turno di qualifica per Nicolò Bulega che è stato, fin dall’inizio, in lotta per la pole position.
Prima disturbato dalla pioggia, nel momento del time attack è stato vittima di una caduta all’ultima curva che non gli ha permesso di insidiare il primo tempo.
Domani scatterà comunque dalla prima fila con il 3° crono.
Molto bene anche Andrea Migno 7°, più in difficoltà Lorenzo Dalla Porta 28°.

“E’ stato un turno di qualifica davvero incredibile – ha spiegato Nicolò Bulega – prima la pioggia, poi la caduta e alla fine questa prima fila. Un concentrato di emozioni in poco più di 45 minuti. Mentre la pista andava asciugandosi, prendevo sempre più confidenza alla guida e riuscivo a spingere a fondo. Ero a pochi metri dal traguardo – nel mio giro lanciato – quando ho dovuto allargare la traiettoria per evitare Bagnaia. Sono finito sul cordolo e ho perso il posteriore. Sono rientrato al box e i ragazzi hanno fatto davvero un lavoro eccellente per permettermi di rientrare in pista in pochissimi minuti. Ho dato il massimo nell’ultimo tentativo e ho centrato questo bellissimo risultato”.

“Una qualifica complicata, ma con un lieto fine – ha commentato Andrea Migno. Le condizioni erano davvero insidiose, ma sono riuscito a conquistare un buon settimo posto. Sono soddisfatto, ma non dobbiamo fermarci qui. Dobbiamo analizzare la telemetria e continuare a lavorare per la gara. Il meteo sarà la vera incognita”.

“Una giornata in salita – ha concluso Lorenzo Dalla Porta. Non mi aspettavo queste condizioni in qualifica e non sono riuscito a trovare il giusto feeling. Ho faticato per tutto il turno e domani partirò in fondo allo schieramento. Cercherò di dare il massimo, sarà una gara all’attacco per recuperare quante più posizioni possibili”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati