Moto3 Phillip Island: Il team Gresini inizia con il piede giusto in Australia nonostante la pioggia

Di Giannantonio chiude 8° su un tracciato mai visto prima, mentre Bastianini completa solo 8 giri

Moto3 Phillip Island: Il team Gresini inizia con il piede giusto in Australia nonostante la pioggiaMoto3 Phillip Island: Il team Gresini inizia con il piede giusto in Australia nonostante la pioggia

Enea Bastianini Fabio Di Giannantonio Moto3 2016 Prove Libere Phillip Island Team Gresini – Il team Gresini inizia la prima giornata di libere con il piede giusto a Phillip Island con Fabio Di Giannantonio che chiude con l’8° tempo, mentre Enea Bastianini, reduce dalla bellissima vittoria di Motegi, termina 18°. Il romano ha sfruttato al massimo le due sessioni di 40 minuti per imparare il più possibile una pista sulla quale non aveva mai corso, completando 24 giri in totale e riuscendo ad ottenere anche dei buoni riscontri cronometrici. L’altro pilota del Gresini Racing Team Moto3 Enea Bastianini ha invece portato a termine oggi soltanto 8 giri: il diciottenne riminese, autore di 1’52”180, nelle primissime fasi della sessione mattutina è incappato in un highside in seguito al quale ha preferito non continuare il turno. Nel pomeriggio Enea è poi tornato in pista completando però soltanto 3 giri per riprendere confidenza con la moto, evitando di prendere ulteriori rischi considerata la pioggia battente.

“Questa è la pista più bella del mondo! – ha affermato Fabio Di Giannantonio – Oggi mi sono divertito tantissimo a guidare in entrambi i turni e anche se non erano le condizioni ideali per imparare, credo che la giornata di oggi sia stata molto positiva. La sessione del mattino era già andata abbastanza bene e la seconda sessione ancora meglio: nelle FP2 infatti ho chiuso con l’undicesimo tempo, ma nel mio secondo run, con molta più pioggia, sono risultato il più veloce tra i piloti in pista in quel momento. Abbiamo fatto degli ottimi passi in avanti nel corso della giornata e il mio feeling è aumentato giro dopo giro, sono contentissimo! Domani potrebbe piovere al mattino, mentre le qualifiche potrebbero disputarsi sull’asciutto: in questo caso sarebbe un’incognita, ma sono fiducioso. Possiamo essere una sorpresa!”

“Questa mattina eravamo partiti col piede giusto – ha concluso Enea Bastianini – il mio feeling con la moto era buono e anche se faticavo un po’ a tenere la corda avevo buone sensazioni sia in entrata che in uscita di curva. Purtroppo però dopo qualche giro sono arrivato un po’ troppo aggressivo alla curva 4: mi sono fatto prendere e ho commesso un errore in uscita, accelerando troppo in fretta e incappando in un highside. Siccome nella caduta ho urtato collo e schiena, ho preferito non proseguire il turno, dopodiché sono stato in Clinica Mobile. Nel pomeriggio sono rientrato in pista per riprendere un po’ di feeling con la moto: dopo una caduta del resto si è sempre titubanti ed era importante cercare di riacquistarlo subito. Ho fatto soltanto 3 giri e a prescindere dal tempo finale ho ritrovato subito un buon ritmo e quindi sono abbastanza contento. Non siamo preoccupati, sono convinto che domani potremo fare molto bene sia sull’asciutto che sul bagnato”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati