Superbike Jerez, Gara2: Sylvain Guintoli soddisfatto della top five

Il francese ha guidato al limite ed è riuscito a stare con il gruppo di testa

Superbike Jerez, Gara2: Sylvain Guintoli soddisfatto della top fiveSuperbike Jerez, Gara2: Sylvain Guintoli soddisfatto della top five

Superbike, Gaerne Spanish Round, Gara 2. Sylvain Guintoli ha chiuso in quinta posizione un fine settimana in crescendo per la Yamaha, che a Jerez de la Frontera, teatro del 12esimo appuntamento della stagione, è risultata competitiva, almeno con il pilota francese.

Dopo aver ottenuto un sesto posto nella prima manche, che non lo ha soddisfatto appieno, il Campione del Mondo 2014 in Gara 2 è riuscito finalmente a gareggiare con il gruppo di testa, anche se per farlo ha dovuto guidare al limite, sopra l’usura delle gomme che sul finale gli faceva scivolare l’anteriore.

“Oggi è stata una buona giornata per noi, abbiamo fatto qualche progresso dalla giornata di ieri, che era già andata molto bene” – a detto Sylvain Guintoli – “Sono riuscito a tenere un buon ritmo nella seconda parte di gara e non ho perso troppo in partenza. Ho avuto un buon ritmo e ho raggiunto il gruppo delle Kawasaki e Nicky (Hayden) e questo è stato positivo. Mi sentivo bene con la moto, stavo guidando bene ed ero davvero al limite. Il feeling con le gomme usate era buono, tutto sta andando nuovamente bene ed eravamo così vicini al podio che alla fine della gara non avevo più nulla da dare, anzi mi scivolava la parte anteriore della moto. Ho fatto del mio meglio”.

Ora la testa è tutta rivolta al suggestivo round finale in notturna, in programma tra due settimane in Qatar, di cui Guintoli ha vinto il titolo mondiale del 2014 grazie a una doppietta.

“Ovviamente guardiamo gara per gara e speriamo di poter essere competitivi, ma non lo sapremo fino a quando non saremo lì. È un tracciato che mi piace molto, quindi non vedo l’ora di andare in Qatar. Ho avuto grandi esperienze in passato qui, la pista si adatta al mio stile di guida quindi spero di ottenere buoni risultati”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Superbike

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati