Moto2 Motegi: Vince Luthi, Zarco e Morbidelli sul podio, Rins caduta che può costare il titolo

Per lo svizzero del Team Garage Plus Interwetten si tratta della terza vittoria della stagione

Moto2 Motegi: Vince Luthi, Zarco e Morbidelli sul podio, Rins caduta che può costare il titoloMoto2 Motegi: Vince Luthi, Zarco e Morbidelli sul podio, Rins caduta che può costare il titolo

GP Giappone Moto2 Gara – A Motegi potrebbe essersi decisa l’assegnazione del titolo della classe Moto2, o quantomeno possiamo dire che per Alex Rins non sarà facile recuperare 21 punti a Johann Zarco.

In un Gran Premio che ha visto tornare al successo Thomas Luthi (terza vittoria della stagione), il francese è arrivato secondo, mentre lo spagnolo, che partiva dalle retrovie, è caduto pronti-via, portando a casa uno “zero” pesante, questo nonostante sia tornato in sella per raccogliere qualche punticino.

Tornando alla vetta, Franco Morbidelli ha battuto l’idolo di casa Takaaki Nakagami per la lotta al terzo gradino del podio. A punti hanno chiuso anche Simone Corsi (sesto), Mattia Pasini (settimo) e Luca Marini, decimo. Una caduta ha invece tolto dai “giochi” Lorenzo Baldassarri.

Cronaca di gara

I piloti della classe Moto2 sono pronti a disputare il Gran Premio del Giappone, quindicesima tappa del motomondiale 2016. Dalla pole position partirà il leader della classifica iridata nonché campione in carica Johann Zarco, che sarà affiancato dallo svizzero Thomas Luthi e dal nostro Franco Morbidelli.

Seconda fila per Sam Lowes, Sandro Cortese e Axel Pons. Terza fila per Takaaki Nakagami, Alex Marquez e Jonas Folger. Mattia Pasini scatterà dalla quarta fila, Simone Corsi e Lorenzo Baldassarri dalla quinta e Luca Marini dalla nona.

Da sottolineare le difficoltà di Alex Rins, rivale di Zarco nella lotta al titolo (ha un solo punto di distacco dal francese), che partirà dall’ottava fila. Tutto pronto, 23 i giri da percorrere per 110.423 km. Si spengono i semafori, al via il più veloce è Luthi, seguito da Zarco, Morbidelli, Cortese e Nakagami. Caduta di Rins! Brutta “tegola” per lo spagnolo, che nella classifica mondiale è secondo a 1 punto da Zarco, ma che vede vanificato tutto con questa scivolata. Il pilota del Team Pons risale in sella, ma i primi sono lontanissimi. Intanto Morbidelli attacca e passa Zarco e il primo giro di chiude con Luthi davanti a Morbidelli, Zarco, Lowes, Nakagami, Pons, Cortese, Folger, Syahrin, Schrotter, Marquez, Pasini. Baldassarri è tredicesimo, Corsi quindicesimo e Marini sedicesimo.

Sam Lowes attacca Zarco, ma il francese risponde anche ad un secondo tentativo del britannico, mantenendo la terza posizione. Il #22 del Team Gresini cade poco dopo, mentre anche il secondo giro vede Luthi al comando davanti a Morbidelli, Nakagami, Zarco, Pons, Cortese, Schrotter, Marquez, Pasini, Folger, Baldassarri, Vierge, Corsi.

Luthi cerca di allungare su Morbidelli, ma il pilota del Team Estrella Galicia 0,’ non molla, mentre sul podio virtuale c’è anche Takaaki Nakagami, che tiene a bada Zarco. Buona la gara di Mattia Pasini, così come quella di Lorenzo Baldassarri e Simone Corsi, in zona punti così come Luca Marini.

Caduta per Jonas Folger e qualche tornata dopo tocca anche ad Alex Marquez; fortunatamente nessuno due due ha riportato conseguenze fisiche. La lotta per la vittoria è ancora aperta, i primi quattro, nell’ordine Luthi Morbidelli, Nakagami e Zarco sono racchiusi in 1.938s. Finisce intanto la gara di Lorenzo Baldassarri, che non riesce a tenere l’avantreno della sua Kalex, rider ok.

Siamo giunti a metà gara, Zarco si porta in terza posizione dopo un errore di Nakagami, mentre Luthi sembra aver decisamente allungato. Zarco attacca anche Morbidelli, prendendosi la seconda posizione, mentre finisce la gara di Axel Pons, caduto, rider ok. Buona sin qui la gara di Simone Corsi e Mattia Pasini, che occupano rispettivamente la sesta e settima posizione, mentre Luca Marini è tredicesimo.

Giro record di Zarco, 1:51.051, sette decimi migliore di quello fatto segnare da Luthi, il francese cerca la sesta vittoria dell’anno. Rins è sempre lontano dalla zona punti, il mondiale va sempre più verso Zarco.

Tre giri al termine, due coppie si giocano vittoria e terzo gradino del podio; si tratta di Luthi e Zarco e Morbidelli e Nakagami, con il giapponese sempre più vicino all’italiano. Inizia l’ultimo giro, Luthi resiste quando poche curve alla fine, mentre Nakagami passa Morbidelli, ma l’italiani risponde. Vince Luthi, alla sua terza vittoria della stagione, sul podio Zarco e Morbidelli.

moto2 Gara Buriram - GP Thailandia - I tempi


Pos Num Pilota Moto Team Tempo Gap
1 10 Luca Marini Kalex Sky Racing Team Vr46 38:40.882
2 41 Brad Binder Ktm Red Bull Ktm Ajo +2.296
3 27 Iker Lecuona Ktm American Racing Ktm +2.544
4 40 Augusto Fernandez Kalex Flexbox Hp 40 +2.585
5 73 Alex Marquez Kalex Eg 0,0 Marc Vds +2.919
6 88 Jorge Martin Ktm Red Bull Ktm Ajo +6.839
7 12 Thomas Luthi Kalex Dynavolt Intact Gp +12.500
8 11 Nicolo Bulega Kalex Sky Racing Team Vr46 +13.669
9 35 Somkiat Chantra Kalex Idemitsu Honda Team Asia +14.622
10 72 Marco Bezzecchi Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +14.726
11 33 Enea Bastianini Kalex Italtrans Racing Team +14.873
12 87 Remy Gardner Kalex Onexox Tkkr Sag Team +15.952
13 5 Andrea Locatelli Kalex Italtrans Racing Team +16.095
14 23 Marcel Schrotter Kalex Dynavolt Intact Gp +16.603
15 45 Tetsuta Nagashima Kalex Onexox Tkkr Sag Team +17.147
16 77 Dominique Aegerter Mv Agusta Mv Agusta Temporary Forward +18.707
17 9 Jorge Navarro Speed Up Beta Tools Speed Up +20.985
18 21 Fabio Di Giannantonio Speed Up Beta Tools Speed Up +23.103
19 96 Jake Dixon Ktm Gaviota Angel Nieto Team +25.393
20 64 Bo Bendsneyder Nts Nts Rw Racing Gp +27.715
21 2 Jesko Raffin Nts Nts Rw Racing Gp +34.863
22 65 Philipp Oettl Ktm Red Bull Ktm Tech 3 +35.014
23 47 Adam Norrodin Kalex Petronas Sprinta Racing +58.666
24 20 Dimas Ekky Pratama Kalex Idemitsu Honda Team Asia +1:18.435
25 7 Lorenzo Baldassarri Kalex Flexbox Hp 40 1 Lap

Buriram - GP Thailandia - Risultati Gara

Clicca qui per entrare nella sezione Risultati e vedere tutte le statistiche

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto2

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati