MotoGP Motegi: Maverick Vinales “Qualifica deludente, se sapevo che Rossi mi era incollato rallentavo…forse”

Soltanto 7° tempo per il pilota della Suzuki che veniva da tre partenze consecutive in prima fila

MotoGP Motegi: Maverick Vinales “Qualifica deludente, se sapevo che Rossi mi era incollato rallentavo…forse”MotoGP Motegi: Maverick Vinales “Qualifica deludente, se sapevo che Rossi mi era incollato rallentavo…forse”

Maverick Vinales chiude soltanto con il 7° tempo le qualifiche al Motegi a più di mezzo secondo dalla pole position di Valentino Rossi. Il pilota della Suzuki al termine delle qualifiche non è certo soddisfatto del risultato, dovuto allo scarso feeling che ha qui con la sua moto: i problemi arrivano soprattutto in frenata ed inizio curva, dove lo spagnolo spera di riuscire a migliorarsi domani modificando il set up. Vinales poi afferma di non essersi accorto nel finale di turno che Rossi era dietro di lui, se lo avesse saputo avrebbe chiuso il gas, forse ha aggiundo sibillino.

“Oggi se avessi avuto un feeling migliore potevo fare la pole – ha affermato Maverick Vinales – abbiamo lavorato principalmente sul setup per migliorare in frenata ma invece di migliorare ci siamo peggiorati. Adesso a moto dritta non riesco proprio a frenare e quando inizio la curva la moto è pesantissima. Domani nel warm up cercherò di tornare indietro perchè non mi sento bene a guidare così. Speravo in qualcosa di più, soprattutto dopo aver chiuso le ultime tre gare in prima fila. Domani sarà dura, se troverò un buon setup potrò lottare con quelli davanti. Nell’ultima sessione di libere sono stato l’unico a girare con la dura ed avevo il passo del 1:45 medio, perciò vuol dire che con la morbida posso fare 1:45 basso come Marc ed Aleix, perciò se lavoriamo bene posso giocarmela domani”

Alla fine hai dato una mano a Rossi per fare la pole…
“Non credevo che Rossi fosse dietro di me. Credevo che si era fermato con Marc, altrimenti chiudevo il gas, forse…”

Foto: Alex Farinelli

Leggi altri articoli in MotoGP

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati