Moto3 Motegi: Enea Bastianini “La prima fila era il nostro obiettivo, ora voglio una bella gara”

Il romagnolo del team Gresini scatta per l'ottava gara consecutiva dalla prima fila

Moto3 Motegi: Enea Bastianini “La prima fila era il nostro obiettivo, ora voglio una bella gara”Moto3 Motegi: Enea Bastianini “La prima fila era il nostro obiettivo, ora voglio una bella gara”

Enea Bastianini Fabio Di Giannantonio Moto3 Qualifiche Motegi Team Gresini – Gran qualifica per Enea Bastianini che chiude con il 3° tempo e partirà domani dalla prima fila. Il pilota del Gresini Racing Team Moto3, dopo il primo tempo di ieri, si è confermato protagonista nelle qualifiche del Gran Premio del Giappone, dove ha siglato il quarto miglior tempo, 1’56”664, staccato di soli due decimi di secondo dall’autore della pole position. Una prestazione che consentirà comunque a Bastianini di scattare dalla terza casella dello schieramento, in seguito alla penalizzazione di tre posizioni inflitta al poleman, il giapponese Hiroki Ono. Enea scatterà perciò dalla prima fila per l’ottava gara consecutiva, pronto a dare nuovamente battaglia per il podio. Qualifiche complicate invece per Fabio Di Giannantonio, spesso disturbato dal traffico durante i suoi tentativi di giro veloce, domani dovrà partire dalla sesta fila dello schieramento.

“Sono abbastanza contento di questo risultato – ha affermato Enea Bastianini – Questa mattina nell’ultimo turno di prove libere avremmo voluto provare le gomme morbide per verificare il comportamento della moto in previsione delle qualifiche, ma una scivolata nel finale ce lo ha impedito. In più, questo pomeriggio la temperatura dell’asfalto era più alta, c’era molta differenza rispetto al mattino e all’inizio del turno di qualifica ho faticato a raggiungere un buon feeling con la moto. Alla fine però abbiamo effettuato qualche modifica all’assetto che sembra funzionare e siamo riusciti ad ottenere la prima fila, che era il nostro obiettivo. Dovremo comunque continuare a lavorare sull’avantreno in previsione della gara, perché al momento non ho ancora il giusto feeling in frenata, in particolare al rilascio dei freni. In ogni caso per quanto riguarda il passo la situazione è buona, dovremmo riuscire a fare una bella gara!”

“Oggi purtroppo non siamo riusciti a portare a termine una bella qualifica – ha aggiunto Fabio Di Giannantonio – anzi penso sia stata una delle peggiori dell’anno, perché sono stato in grado di completare soltanto uno o due giri puliti. Nel primo run ho ottenuto un tempo discreto, dopodiché nella seconda uscita ho provato a seguire alcuni piloti nel tentativo di migliorare, ma mentre ero impegnato nel giro veloce c’è stato un contatto con un altro pilota in fondo alla discesa prima della curva 11 e ho dovuto rallentare. In seguito, girando da solo, non ho potuto migliorare molto il tempo e infine, nell’ultima uscita, un pilota mi ha ostacolato in entrambi i miei due tentativi di giro veloce… Il risultato è che siamo rimasti attardati e domani non sarà affatto facile. Rimango comunque fiducioso: se riusciremo a sistemare ancora un paio di aspetti sulla moto, domani possiamo fare un’altra bella rimonta!”.

Vota questo articolo
Leggi altri articoli in Moto3

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment Login

Articoli correlati